LI76

CAVERNA OSSIFERA DI PEGAZZANO

Altre denominazioni
GROTTA DELL' ORSO
Primo censitore
BENSA P.
Regione
LIGURIA
Provincia
SP
Comune
LA SPEZIA
Località
PEGAZZANO-CAVA DEL TERMO
Area carsica
Dimensioni
Sviluppo reale
0
Sviluppo planimetrico
50
Estensione
0
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
-24
Dislivello totale
24
Posizione dell'ingresso
Latitudine
44.100180N
Longitudine
9.789960E
Tipo di coordinate
GPS Geografiche WGS84
Tipo coordinate originali
GPS Geografiche WGS84
Quota altimetrica
160
Quota GPS
0
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Andamento
SUBORIZZONTALE
Gruppi
G.S.L. A. ISSEL
Note

RILIEVO da vecchio Catasto Spezzino
Descrizione
I lavori di cava hanno fatto crollare la prima parte della cavità ostruendola: SUccessivamente è stato sgombrato l'ingresso dai detriti, ma la cavità ne è stata fortemente danneggiata e la sua lunghezza è diminuita dagli originali 70 metri agli attuali 50. La grotta si sviluppa in direzione N+10° con una galleria discendente ingombra in molti punti di massi e di numerosi oggetti abbandonati da visitatori più o meno occasionali. Le abbondanti concrezioni sono state devastate e rimangono due imponenti colonne a testimonianza della ricchezza di un tempo. La grotta si presenta estremamente asciutta per tutta la sua lunghezza e solo in alcuni punti l'umidità è più elevata. E' qui che si trova concentrata la scarsa fauna della cavità.
Itinerario
Dalla strada di Biassa, appena passato il ponte che attraversa il torrente, portarsi nella cava a lato della strada. La grotta si apre a un paio di metri sopra il piazzale della cava, là dove la roccia tagliata durante i lavori di scavo presenta una colorazione rossiccia. L'ingresso, per le sue dimensioni, è ben visibile da qualunque punto della cava.

Immagine ingresso
Autori immagine ingresso
Alessandro Vernassa
{5f028f8e2a4a1_"REGIONE":"LI","PROV":"SP","NUM":"76","SPECIF":"1","DATAGG":null,"DRILEV":"1987-12-31","NOME":"CAVERNA OSSIFERA DI PEGAZZANO","SINON":"GROTTA DELL' ORSO","RAS":"N","COMUNE":"LA SPEZIA","LOCAL":"PEGAZZANO-CAVA DEL TERMO","VALLE":"VALLE DI BIASSA","ACAR":"LAMA DI LA SPEZIA","ACARCOD":"SP38","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":null,"SVILRE":"0","SVILPLAN":"50","ESTEN":"0","DPOS":"0","DNEG":"-24","DTOT":"24","TC_01":"GPS Geografiche WGS84","latitude":"44.100180N","longitude":"9.789960E","DC_01":"95 II NO LA SPEZIA","SC_01":"0","AE_01":"0","QA_01":"160","QC_01":null,"VD_01":null,"IDRO":null,"RILEVATORI":"BENSA P.","GRADORIL":null,"GRUPPI":"G.S.L. A. ISSEL","NOTE":null,"NOTE2":"RILIEVO da vecchio Catasto Spezzino","RCS":null,"ITINERARIO":"Dalla strada di Biassa, appena passato il ponte che attraversa il torrente, portarsi nella cava a lato della strada. La grotta si apre a un paio di metri sopra il piazzale della cava, l\u00e0 dove la roccia tagliata durante i lavori di scavo presenta una colorazione rossiccia. L'ingresso, per le sue dimensioni, \u00e8 ben visibile da qualunque punto della cava.","DESCRIZIONE":"I lavori di cava hanno fatto crollare la prima parte della cavit\u00e0 ostruendola: SUccessivamente \u00e8 stato sgombrato l'ingresso dai detriti, ma la cavit\u00e0 ne \u00e8 stata fortemente danneggiata e la sua lunghezza \u00e8 diminuita dagli originali 70 metri agli attuali 50. La grotta si sviluppa in direzione N+10\u00b0 con una galleria discendente ingombra in molti punti di massi e di numerosi oggetti abbandonati da visitatori pi\u00f9 o meno occasionali. Le abbondanti concrezioni sono state devastate e rimangono due imponenti colonne a testimonianza della ricchezza di un tempo. La grotta si presenta estremamente asciutta per tutta la sua lunghezza e solo in alcuni punti l'umidit\u00e0 \u00e8 pi\u00f9 elevata. E' qui che si trova concentrata la scarsa fauna della cavit\u00e0.","recordinsert":"2010-07-10 01:29:45","recordupdate":"2020-03-10 18:35:44","username":"admin","userupdate":"alessandrovernassa","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","noteversione":"Itinerario e Descrizione da Catasto ZOia","ANDAMENTO":"SUBORIZZONTALE","data_verifica":null,"photo1":"IMG_20200202_151722_7.jpg","authorphoto1":"Alessandro Vernassa"}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
alessandrovernassa
Ultima modifica dei dati
10/03/2020

Coordinate:

Bibliografia

1894Di una caverna ossifera presso Pegazzano nei dintorni di La SpeziaCAPELLINI GiovanniVisualizza
1896Caverne e brecce ossifere nei dintorni del Golfo della SpeziaCAPELLINI GiovanniVisualizza
1896La grotta Capellini (presso Pegazzano)AnonimoVisualizza
1898Guida-Catalogo del Museo Civico della SpeziaCARAZZI DavideVisualizza
1900Le grotte dell'Appennino Ligure e delle Alpi MarittimeBENSA PaoloVisualizza
1906Speleologia (Studio delle Caverne)CASELLI CarloVisualizza
1919-1920Grotte e caverne della LunigianaCASELLI CarloVisualizza
1926La Lunigiana geologica e preistoricaCASELLI CarloVisualizza
1935La Geologia del Golfo della SpeziaZACCAGNA DomenicoVisualizza
1952Caverna della Taggia, scheda del Catasto delle Grotte del Gruppo Speleologico LunenseAMBROSI Augusto CesareVisualizza
1957Breve storia di due famose caverne spezzineAMBROSI Augusto CesareVisualizza
1994Degrado delle aree carsiche - una ricerca sulle province di Genova e La SpeziaBRACCO RodolfoVisualizza

Schede storiche Issel:

Schede storiche Issel - Aggiornamento Zoja:


Scarica scheda per l'aggiornamento