LI1063

GROTTA LUNGA DI S. ANTONIO

Regione
LIGURIA
Provincia
SP
Comune
PIGNONE
Località
S.ANTONIO
Area carsica
Dimensioni
Sviluppo reale
130
Sviluppo planimetrico
0
Estensione
0
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
-12
Dislivello totale
12
Posizione dell'ingresso
Latitudine
44.1828 N
Longitudine
9.7210 E
Tipo coordinate originali
Gauss Boaga Generiche
Quota altimetrica
196
Quota GPS
0
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Gruppi
GRUPPO ENTOMOLOGICO LIGURE
Note
RILIEVO
RILIEVO da vecchio Catasto Spezzino
Descrizione
L'ampio ingresso immette in un cunicolo discendente largo mediamente 3 metri. La grotta prosegue subito in lieve discesa, poi pianeggiante mentre il soffitto si alza gradualmente. Il pavimento è umido e coperto d argilla e sassi. Si raggiunge così la base di un salto di circa 4 metri superabile senza attrezzi anche se è consigliabile fare uso di una corda di sicurezza. In questo punto la grotta presenta abbondanti concrezioni, l'umidità è molto elevata e, al di sopra del salto, il pavimento è costantemente coperto da pozze d'acqua. La grotta prosegue, molto umida, in piano, poi in discesa più o meno ripida, fino a raggiungere un pozzetto di circa 4 metri facilmente superabile con l'uso di una corda di sicurezza. Si giunge così alla parte terminale che è il lieve discesa, il pavimento è coperto d'argilla molto umida e viscida.
Itinerario
Da Pignone prendere la strada che, partendo dal centro del paese, si dirige verso Nord per raggiungere Casale. Dopo aver valicato in località S. Antonio, proseguire ancora per una ventina di metri dopo l'ingresso della Li1065, sul lato sinistro della strada. Ingresso occultato dalla vegetazione cresciuta lungo il margine della strada.
Fauna
La maggioranza degli animali raccolti sono stati catturati nel primo tratto di grotta, mentre i Duvalius e diversi Collemboli sono stati trovati in un diverticolo poco oltre il primo salto.

Immagine ingresso
11{_"REGIONE":"LI","PROV":"SP","NUM":"1063","SPECIF":"1","DATAGG":null,"DRILEV":"1987-12-31","NOME":"GROTTA LUNGA DI S. ANTONIO","SINON":null,"RAS":"N","COMUNE":"PIGNONE","LOCAL":"S.ANTONIO","ACAR":"LAMA DI LA SPEZIA","ACARCOD":"SP38,SP38","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":null,"SVILRE":"130","SVILPLAN":"0","ESTEN":"0","DPOS":"0","DNEG":"-12","DTOT":"12","TC_01":"Gauss Boaga Generiche","latitude":"4892499","longitude":"1557726","DC_01":"95 I SO BEVERINO","SC_01":"196","AE_01":"0","QA_01":"196","QC_01":null,"VD_01":null,"IDRO":null,"RILEVATORI":null,"GRADORIL":null,"GRUPPI":"GRUPPO ENTOMOLOGICO LIGURE","NOTE":null,"NOTE2":"RILIEVO\r\nRILIEVO da vecchio Catasto Spezzino","RCS":null,"ITINERARIO":"Da Pignone prendere la strada che, partendo dal centro del paese, si dirige verso Nord per raggiungere Casale. Dopo aver valicato in localit\u00e0 S. Antonio, proseguire ancora per una ventina di metri dopo l'ingresso della Li1065, sul lato sinistro della strada. Ingresso occultato dalla vegetazione cresciuta lungo il margine della strada.","DESCRIZIONE":"L'ampio ingresso immette in un cunicolo discendente largo mediamente 3 metri. La grotta prosegue subito in lieve discesa, poi pianeggiante mentre il soffitto si alza gradualmente. Il pavimento \u00e8 umido e coperto d argilla e sassi. Si raggiunge cos\u00ec la base di un salto di circa 4 metri superabile senza attrezzi anche se \u00e8 consigliabile fare uso di una corda di sicurezza. In questo punto la grotta presenta abbondanti concrezioni, l'umidit\u00e0 \u00e8 molto elevata e, al di sopra del salto, il pavimento \u00e8 costantemente coperto da pozze d'acqua. La grotta prosegue, molto umida, in piano, poi in discesa pi\u00f9 o meno ripida, fino a raggiungere un pozzetto di circa 4 metri facilmente superabile con l'uso di una corda di sicurezza. Si giunge cos\u00ec alla parte terminale che \u00e8 il lieve discesa, il pavimento \u00e8 coperto d'argilla molto umida e viscida. ","FAUNA":"La maggioranza degli animali raccolti sono stati catturati nel primo tratto di grotta, mentre i Duvalius e diversi Collemboli sono stati trovati in un diverticolo poco oltre il primo salto.","recordinsert":"2010-07-10 01:32:21","recordupdate":"2015-03-22 21:47:42","username":"admin","userupdate":"gabriellagiordani","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","noteversione":"Fauna, Itinerario e Descrizione da Catasto Zoia","data_verifica":null}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
henrydesantis
Ultima modifica dei dati
16/10/2021

44.1828 N,9.7210 E, coordinatestypes vuoto per LI1063 - force GEOWGS84 
Coordinate WGS84 (Lon,Lat):
Coordinate WGS84 (Lon,Lat):
Coordinate WGS84 UTM (x,y,zone):

Bibliografia

1985Catasto delle cavità sotterranee naturali della Provincia della SpeziaBARBAGELATA MatteoVisualizza
2002Breve guida delle grotte carsiche del territorio pignonese BERSELLI Alessandro, MAIFREDI Alessandro, LAGASCO Matteo, MAGGIALI Giulio, ANDREANI Piero Visualizza
2003Grotte e caverne della provincia della Spezia CAVALLO Carlo, MAGGIALI Giulio Visualizza
2015Le vie del CarsismoMarco del SoldatoVisualizza

Schede storiche Issel - Aggiornamento Zoja:


Genera scheda catastale

Rilievi cavità

Codice Grotta
LI1063

Autore rilievo
Melilli nel 1964

Codice Grotta
LI1063

Autore rilievo
Melilli nel 1964

Codice Grotta
LI1063

Rilievo


Descrizione rilievo
Rilievo importato automaticamente tra quelli scansionati.

Scarica scheda per l'aggiornamento