LI258

ARMA CROSA

Altre denominazioni
ARMA CREUSA
Primo censitore
LEALE/ANFOSSI M./PASTOR R, (GSI)
Regione
LIGURIA
Provincia
IM
Dimensioni
Sviluppo reale
115
Sviluppo planimetrico
113
Estensione
0
Dislivello positivo
18
Dislivello negativo
0
Dislivello totale
18
Posizione dell'ingresso
Latitudine
44°06'31'' N
Longitudine
4°28'11'' Ovest di Monte Mario
Tipo di coordinate
IGM 1:25000 Geografiche M.Mario (OVEST)
Tipo coordinate originali
IGM 1:25000 Geografiche M.Mario (OVEST)
Quota altimetrica
620
Quota GPS
0
Cavità archeologica
Si
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Gruppi
G.S.IMPERIESE CAI
Note
Coordinate,Quota,Itinerario e Descrizione da "Carsismo e Grotte dell'Alta Val Pennavaira" (G.Calandri Gruppo Speleologico Imperiese C.A.I.)
Descrizione
L'arco del cavernone ha una larghezza di ca 85 m, per un'altezza di 30-40 m.L'antro con una superficie di 2800 mq è uno dei più grandi della Liguria, reso ancor più spettacolare dalla volta coronata da grandi stalattiti metriche, in gran parte semifossili. La pianta è grossolanamente quadrangolare. Dal livello del torrente si sale un acclive pendio di una quindicina di metri tagliato dalle alluvioni del Pennavaira, raggiungendo il pianoro superiore (con ricca vegetazione sciafila) caratterizzato da enormi blocchi calcarei a spigoli vivi collassati dalla volta.
Oltre il vasto accumulo di blocchi si sviluppa, in direzione WNW, una galleria suborizzontale di una trentina di metri (largh. tra 10 a 4 m; h da 6 a 1,5 m), a sezione subrettangolare, di tipo tettonico (controllata dalle faglie che caratterizzano il cavernone iniziale, al contatto con gli scisti calcarei) con numerosi depositi litochimici, specie stalagmiti (coniche o subcilindriche) e strutture colonnari, alte non più di 2 o 3 m, in corso di senescenza.
Itinerario
E' situata 1,5 km più a monte del Pertusello, sempre in riva destra, all'altezza del letto del rio. Si raggiunge da Alto, percorrendo (sotto S.Bastiano) la vecchia carreggiabile per Caprauna per poco più di un chilometro, poi, a sinistra, un sentierino scende al Pennavaira, in corrispondenza di un forno a calce: di fronte al quale si apre il grandioso ingresso dell'Arma Crosa, che si raggiunge traversando il corso d'acqua.
{5f35f37840dbf_"REGIONE":"LI","PROV":"IM","NUM":"258","SPECIF":"1","DATAGG":"2009-12-12","DRILEV":"1987-12-31","NOME":"ARMA CROSA","SINON":"ARMA CREUSA","RAS":"N","COMUNE":null,"LOCAL":null,"ACAR":"PENNAVAIRA - ROCCA DEL BOZZARO","ACARCOD":"IM12,IM12","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":"Giurassico Superiore","SVILRE":"115","SVILPLAN":"113","ESTEN":"0","DPOS":"18","DNEG":"0","DTOT":"18","TC_01":"IGM 1:25000 Geografiche M.Mario (OVEST)","latitude":"44\u00b006'31'' N","longitude":"4\u00b028'11'' Ovest di Monte Mario","DC_01":"92 III NO NASINO","SC_01":null,"AE_01":"0","QA_01":"620","QC_01":null,"VD_01":null,"IDRO":null,"RILEVATORI":"LEALE\/ANFOSSI M.\/PASTOR R, (GSI)","GRADORIL":null,"GRUPPI":"G.S.IMPERIESE CAI","NOTE":"Coordinate,Quota,Itinerario e Descrizione da \"Carsismo e Grotte dell'Alta Val Pennavaira\" (G.Calandri Gruppo Speleologico Imperiese C.A.I.)","NOTE2":null,"RCS":null,"ITINERARIO":"E' situata 1,5 km pi\u00f9 a monte del Pertusello, sempre in riva destra, all'altezza del letto del rio. Si raggiunge da Alto, percorrendo (sotto S.Bastiano) la vecchia carreggiabile per Caprauna per poco pi\u00f9 di un chilometro, poi, a sinistra, un sentierino scende al Pennavaira, in corrispondenza di un forno a calce: di fronte al quale si apre il grandioso ingresso dell'Arma Crosa, che si raggiunge traversando il corso d'acqua.","DESCRIZIONE":"L'arco del cavernone ha una larghezza di ca 85 m, per un'altezza di 30-40 m.L'antro con una superficie di 2800 mq \u00e8 uno dei pi\u00f9 grandi della Liguria, reso ancor pi\u00f9 spettacolare dalla volta coronata da grandi stalattiti metriche, in gran parte semifossili. La pianta \u00e8 grossolanamente quadrangolare. Dal livello del torrente si sale un acclive pendio di una quindicina di metri tagliato dalle alluvioni del Pennavaira, raggiungendo il pianoro superiore (con ricca vegetazione sciafila) caratterizzato da enormi blocchi calcarei a spigoli vivi collassati dalla volta.\r\nOltre il vasto accumulo di blocchi si sviluppa, in direzione WNW, una galleria suborizzontale di una trentina di metri (largh. tra 10 a 4 m; h da 6 a 1,5 m), a sezione subrettangolare, di tipo tettonico (controllata dalle faglie che caratterizzano il cavernone iniziale, al contatto con gli scisti calcarei) con numerosi depositi litochimici, specie stalagmiti (coniche o subcilindriche) e strutture colonnari, alte non pi\u00f9 di 2 o 3 m, in corso di senescenza.","recordinsert":"2010-07-10 01:30:12","recordupdate":"2016-11-06 13:50:04","username":"admin","userupdate":"henrydesantis","marina":"N","archeologica":"S","rischioambientale":"N","chiusa":"N","data_verifica":null}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
henrydesantis
Ultima modifica dei dati
06/11/2016

Coordinate:

Bibliografia

1952Nuove grotte preistoriche in Val Pennavaire (Albenga)CHIAPPELLA Virginia GinettaVisualizza
1955Grotte di Val PennavaireCHIAPPELLA Virginia GinettaVisualizza
1958Note su alcune caverne della Val PennavairaDINALE GiovanniVisualizza
1960Le nostre spedizioni in Val PennavaireCARBONE Davide, MAIFREDI PietroVisualizza
1960Le nostre spedizioni in Val PennavaireAnonimoVisualizza
1962Ritrovamenti archeologici e giacimenti preistorici nelle grotte della Val PennavairaANFOSSI MILLI LealeVisualizza
1997L'Arma Crosa in Valle Pennavaira (Aquila d'Arroscia, Prov. Imperia)CALANDRI GilbertoVisualizza
2004Le Grotte di Borgio-Verezzi e il loro interesse preistoricoAAVVVisualizza

Scarica scheda per l'aggiornamento