LI66

GROTTA DEL GINEPRO

Primo censitore
BENSA P.
Regione
LIGURIA
Provincia
SP
Comune
PIGNONE
Località
FAGGIONA
Area carsica
Dimensioni
Sviluppo reale
112
Sviluppo planimetrico
222
Estensione
0
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
-22
Dislivello totale
2
Posizione dell'ingresso
Latitudine
44°12'17'' N
Longitudine
9°42'06.0''
Tipo di coordinate
GPS Geografiche WGS84
Tipo coordinate originali
GPS Geografiche WGS84
Quota altimetrica
230
Quota GPS
0
Valutazione dato
GPS del 26 maggio 2019
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Posizione verificata sul campo da curatore
X
Data ultima verifica sul campo
21/04/2019 00:00:00
Gruppi
Gruppo Speleologico Ligure Arturo Issel
Descrizione
Cavità piuttosto complessa costituita da cunicoli e diaclasi, variamente intersecantesi e lavorati dall'acqua. Generalmente asciutta nel tratto iniziale, diventa molto umida e fangosa in certe zone delle parti più profonde. Non richiede attrezzature particolari, ma data la complessità può presentare in alcuni punti difficoltà per l'orientamento.
Itinerario
Si apre a circa 1 km dalla Caverna Ossifera di Cassana (Li 35) sul dorso del monte Redescia.Da Cassana prendere la strada che porta a Pignone e raggiungere il punto in cui questa si affaccia sul canale del Ginepro. Da qui, una stradina in terra battuta procede in discesa. La si segue fino a raggiungere, appena visibile tra gli alberi sulla destra, una piccola cava abbandonata. Proseguendo in piano, dopo pochi metri si trova l'ingresso.
Fauna
Fauna scarsa dovunque, solo in alcune zone concentrata con un discreto numero di esemplari e con forme troglobie (Duvalius).

Immagine ingresso
Autori immagine ingresso
Maurizio Gabuti
4{_"REGIONE":"LI","PROV":"SP","NUM":"66","SPECIF":"1","DATAGG":"2019-04-21","DRILEV":"1987-12-31","NOME":"GROTTA DEL GINEPRO","SINON":null,"RAS":"N","COMUNE":"PIGNONE","LOCAL":"FAGGIONA","ACAR":"LAMA DI LA SPEZIA","ACARCOD":"SP38","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":null,"SVILRE":"112","SVILPLAN":"222","ESTEN":"0","DPOS":"0","DNEG":"-22","DTOT":"2","TC_01":"GPS Geografiche WGS84","latitude":"44\u00b012'17'' N","longitude":"9\u00b042'06.0''","DC_01":"95 IV SE LEVANTO","SC_01":null,"AE_01":"0","QA_01":"230","QC_01":null,"VD_01":"GPS del 26 maggio 2019","IDRO":null,"RILEVATORI":"BENSA P.","GRADORIL":null,"GRUPPI":"Gruppo Speleologico Ligure Arturo Issel","NOTE":null,"NOTE2":null,"RCS":null,"ITINERARIO":"Si apre a circa 1 km dalla Caverna Ossifera di Cassana (Li 35) sul dorso del monte Redescia.Da Cassana prendere la strada che porta a Pignone e raggiungere il punto in cui questa si affaccia sul canale del Ginepro. Da qui, una stradina in terra battuta procede in discesa. La si segue fino a raggiungere, appena visibile tra gli alberi sulla destra, una piccola cava abbandonata. Proseguendo in piano, dopo pochi metri si trova l'ingresso. ","DESCRIZIONE":"Cavit\u00e0 piuttosto complessa costituita da cunicoli e diaclasi, variamente intersecantesi e lavorati dall'acqua. Generalmente asciutta nel tratto iniziale, diventa molto umida e fangosa in certe zone delle parti pi\u00f9 profonde. Non richiede attrezzature particolari, ma data la complessit\u00e0 pu\u00f2 presentare in alcuni punti difficolt\u00e0 per l'orientamento. ","FAUNA":"Fauna scarsa dovunque, solo in alcune zone concentrata con un discreto numero di esemplari e con forme troglobie (Duvalius).","recordinsert":"2010-07-10 01:29:44","recordupdate":"2019-05-28 15:34:08","username":"admin","userupdate":"alessandrovernassa","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","noteversione":"Dimensioni, itinerario, descrizione e fauna da Catasto Zoia","verificata":"X","data_verifica":"2019-04-21","hidden":"0","photo1":"DSCN5544.JPG","authorphoto1":"Maurizio Gabuti"}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
alessandrovernassa
Ultima modifica dei dati
28/05/2019

Coordinate:

Bibliografia

1874Cenni intorno al modo di esplorare utilmente le caverne ossifere di LiguriaISSEL ArturoVisualizza
1885Note Entomologiche 1. Contribuzione allo studio della fauna entomologica delle caverne in ItaliaGESTRO RaffaelloVisualizza
1894Diagnosi di nuove specie di Miriapodi cavernicoliSILVESTRI FilippoVisualizza
1896Caverne e brecce ossifere nei dintorni del Golfo della SpeziaCAPELLINI GiovanniVisualizza
1896Nuove osservazioni sugli 'Anophthalmus"GESTRO RaffaelloVisualizza
1900Le grotte dell'Appennino Ligure e delle Alpi MarittimeBENSA PaoloVisualizza
1906Speleologia (Studio delle Caverne)CASELLI CarloVisualizza
1919-1920Grotte e caverne della LunigianaCASELLI CarloVisualizza
1926La Lunigiana geologica e preistoricaCASELLI CarloVisualizza
1930I Coleotteri Cavernicoli Italiani. Elenco geografico delle grotte con indicazione delle specie e varietà dei coleotteri cavernicoli finora trovati in ItaliaMULLER GiuseppeVisualizza
1932I Miriapodi cavernicoli italianiMANFREDI PaolaVisualizza
1982La Grotta delle Monete Bizantine (Gr. Del Ginepro n° 66 LI) presso La Spezia: una complessa situazione idrogeologica alla base di un enigma archeologicoARENA Pietro, LOLEO Marco, PASTORINO Mauro ValerioVisualizza
2003Grotte e caverne della provincia della Spezia CAVALLO Carlo, MAGGIALI Giulio Visualizza

Schede storiche Issel:

Schede storiche Issel - Aggiornamento Zoja:

Foto della cavità

Numero grotta
LI66 GROTTA DEL GINEPRO

Autore foto
Maurizio Gabuti

Scarica scheda per l'aggiornamento