LI844

POZZETTO DEL CANE

Altre denominazioni
CAVITA' S. 14
Primo censitore
CALANDRI G., GRIPPA C.
Regione
LIGURIA
Provincia
IM
Comune
VENTIMIGLIA
Località
SEGLIA
Monte
MONTE MAGLIOCCA
Area carsica
Dimensioni
Sviluppo reale
17.5
Sviluppo planimetrico
10.5
Estensione
10.5
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
6.8
Dislivello totale
6.8
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4852092 N
Longitudine
385663 E
Tipo di coordinate
UTM ED50 32
Tipo coordinate originali
CTR 1:10000 UTM
Quota altimetrica
404
Quota GPS
1979
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Idrologia
secca
Andamento
SEMPLICE - PREVALENTEMENTE VERTICALE
Percorribilità
SEMPRE
Gruppi
GRUPPO SPELEOLOGICO IMPERIESE C.A.I.
Note
REVISIONE CATASTALE 1995
Dati di posizionamento da originale scheda Revisione Catastale
RILIEVO
Descrizione
La cavità è costituita da una frattura di neotettonica (verticale, a direzione ca. NE-SW) che taglia i conglomerati pliocenici. Si tratta di una diaclasi con le due labbra disgiunte poco più di un metro, modificata da processi clastici, soprattutto crolli dei ciottoli del conglomerato (prevalentemente decimetrici e di arenaria).
La frattura pozzetto è in buona parte a cielo aperto, con costante profondità intorno ai 6 m.
Le due entrate del trench (la cavità è infatti il risultato dell'evoluzione gravitativa del versante in cui la componente conglomeratica tende a slittare in relazione al substrato prevalentemente argillitico) sono subrettangolari: quella meridionale con grandi accumuli clastici. Il fondo della cavità è leggermente discendente con accumuli di ciottoli e di materiale organico vegetale. Sono presenti nella parte meridionale crostelli calcitici e piccole ?? stalattitiche generate dal cemento prevalentemente calcareo del conglomerato.
Itinerario
Da Ventimiglia seguire la provinciale per Seglia e S.Lorenzo. All'ultima curva prima del colle (bivio per Castel d'Appio) prendere (a destra) una rotabile in leggera ascesa e seguirla sino al primo bivio da qui carrareccia (a sinistra), poi sentiero sul fianco orientale del M.Magliocca che porta ad un ripetitore telegrafico una quindicina di metri a SE del quale si apre l'ingresso a pozzo del Ciottu da Stria. Da qui si scende verso est superando una balzetta, poi un secondo saltino: dopo ca. 150 in prossimità di un piccolo passetto si apre la spaccatura tettonica del Pozzo del Cane.
{5f2c03e4203a4_"REGIONE":"LI","PROV":"IM","NUM":"844","SPECIF":"1","DATAGG":"0000-00-00","DRILEV":"1996-04-11","NOME":"POZZETTO DEL CANE","SINON":"CAVITA' S. 14","RAS":"N","COMUNE":"VENTIMIGLIA","LOCAL":"SEGLIA","MONTE":"MONTE MAGLIOCCA","VALLE":"ROJA","ACAR":"MAGLIOCCA","ACARCOD":"IM2","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":"Pliocene","SVILRE":"17.5","SVILPLAN":"10.5","ESTEN":"10.5","DPOS":"0","DNEG":"6.8","DTOT":"6.8","TC_01":"CTR 1:10000 UTM","latitude":"4852092 N","longitude":"385663 E","DC_01":"257150 Torri","SC_01":null,"AE_01":"1979","QA_01":"404","QC_01":null,"VD_01":null,"IDRO":"secca","RILEVATORI":"CALANDRI G., GRIPPA C.","GRADORIL":"5D","GRUPPI":"GRUPPO SPELEOLOGICO IMPERIESE C.A.I.","NOTE":"REVISIONE CATASTALE 1995\r\nDati di posizionamento da originale scheda Revisione Catastale","NOTE2":"RILIEVO","RCS":null,"ITINERARIO":"Da Ventimiglia seguire la provinciale per Seglia e S.Lorenzo. All'ultima curva prima del colle (bivio per Castel d'Appio) prendere (a destra) una rotabile in leggera ascesa e seguirla sino al primo bivio da qui carrareccia (a sinistra), poi sentiero sul fianco orientale del M.Magliocca che porta ad un ripetitore telegrafico una quindicina di metri a SE del quale si apre l'ingresso a pozzo del Ciottu da Stria. Da qui si scende verso est superando una balzetta, poi un secondo saltino: dopo ca. 150 in prossimit\u00e0 di un piccolo passetto si apre la spaccatura tettonica del Pozzo del Cane.","DESCRIZIONE":"La cavit\u00e0 \u00e8 costituita da una frattura di neotettonica (verticale, a direzione ca. NE-SW) che taglia i conglomerati pliocenici. Si tratta di una diaclasi con le due labbra disgiunte poco pi\u00f9 di un metro, modificata da processi clastici, soprattutto crolli dei ciottoli del conglomerato (prevalentemente decimetrici e di arenaria).\r\nLa frattura pozzetto \u00e8 in buona parte a cielo aperto, con costante profondit\u00e0 intorno ai 6 m.\r\nLe due entrate del trench (la cavit\u00e0 \u00e8 infatti il risultato dell'evoluzione gravitativa del versante in cui la componente conglomeratica tende a slittare in relazione al substrato prevalentemente argillitico) sono subrettangolari: quella meridionale con grandi accumuli clastici. Il fondo della cavit\u00e0 \u00e8 leggermente discendente con accumuli di ciottoli e di materiale organico vegetale. Sono presenti nella parte meridionale crostelli calcitici e piccole ?? stalattitiche generate dal cemento prevalentemente calcareo del conglomerato.","PERCORRIBILITA":"SEMPRE","recordinsert":"2010-07-10 01:31:46","recordupdate":"2011-03-16 15:03:52","username":"admin","userupdate":"gabriellagiordani","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","ANDAMENTO":"SEMPLICE - PREVALENTEMENTE VERTICALE","data_verifica":null}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
gabriellagiordani
Ultima modifica dei dati
16/03/2011

Coordinate:

Bibliografia

1982Elenco catastale delle grotte dell'Imperiese dal n. 771 al n. 850 Li/IMCALANDRI GilbertoVisualizza

Documentazione Delegazione Speleologica Ligure

la visualizzazione della documentazione DSL è riservata ai curatori, eseguire il login per visualizzare le schede

Scarica scheda per l'aggiornamento