LI622

TANETTA DI MONTE BIGNONE

Primo censitore
CALANDRI G., GORLECO R., GUARDUCCI P.
Regione
LIGURIA
Provincia
IM
Comune
SANREMO
Località
SAN ROMOLO
Monte
MONTE BIGNONE
Area carsica
Dimensioni
Sviluppo reale
12.6
Sviluppo planimetrico
121
Estensione
0
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
2.5
Dislivello totale
2.5
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4858765 N
Longitudine
398310 E
Tipo di coordinate
UTM ED50 32
Tipo coordinate originali
CTR 1:10000 UTM
Quota altimetrica
1278
Quota GPS
1979
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Idrologia
secca
Gruppi
G.S.IMPERIESE CAI
Note
Dati posizionamento da scheda originale Revisione Catastale
REVISIONE CATASTALE 1994
Descrizione ed Itinerario da "Cavità e Carsismo del Territorio di Sanremo" (G.Calandri, A.Pastorelli, M.Ricci)
RILIEVO
Descrizione
Cavità tettonica sviluppata nella Formazione delle Arenarie di Bordighera. Ingresso a sezione sub rettangolare, irregolare. Il primo tratto di circa 5 m è controllato dal letto della bancata di arenaria che disegna la volta, piatta con regolare inclinazione. Il pavimento è occupato da clastici collassati dalla volta e soprattutto pietrame a taglia irregolare e terriccio....Tutto il resto della cavità... di sviluppa in direzione orientale...Tra i blocchi di crollo... si percorre un vacuo irregolare, a pianta grossolanamente triangolare, suborizzontale, di una decina di metri, sviluppato in prossimità della superficie esterna (sul lato SE una fessura, non transitabile, tra i blocchi comunica con l'esterno). La cavità chiude con un accumulo di grossi blocchi intervallati da fessure poco più che decimetriche.
Itinerario
Da San Romolo si prende la Provinciale per Passo Ghimbegna e Baiardo: al bivio per M.Bignone si sale a sinistra sino al termine della rotabile oltrepassando la zona dei ripetitori. Quindi per l'ampia mulattiera scalinata si raggiunge la vetta del Monte Bignone donde una traccetta in direzione del M.Caggio (ca.sud) scende tra i pini (palo di ferro) per una trentina di metri: sotto il primo saltino, in corrispondenza degli incerti resti di una piccola cava, si nota, proprio alla base del taglio delle arenarie calcaree, il piccolo ingresso della cavità.
1{_"REGIONE":"LI","PROV":"IM","NUM":"622","SPECIF":"1","DATAGG":"0000-00-00","DRILEV":"1995-08-31","NOME":"TANETTA DI MONTE BIGNONE","SINON":null,"RAS":"N","COMUNE":"SANREMO","LOCAL":"SAN ROMOLO","MONTE":"MONTE BIGNONE","ACAR":"PIETRAVECCHIA - MELOSA","ACARCOD":"IM6","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":"Cretaceo Superiore","SVILRE":"12.6","SVILPLAN":"121","ESTEN":"0","DPOS":"0","DNEG":"2.5","DTOT":"2.5","TC_01":"CTR 1:10000 UTM","latitude":"4858765 N","longitude":"398310 E","DC_01":"258090 Perinaldo","SC_01":null,"AE_01":"1979","QA_01":"1278","QC_01":null,"VD_01":null,"IDRO":"secca","RILEVATORI":"CALANDRI G., GORLECO R., GUARDUCCI P.","GRADORIL":"5D","GRUPPI":"G.S.IMPERIESE CAI","NOTE":"Dati posizionamento da scheda originale Revisione Catastale\r\nREVISIONE CATASTALE 1994\r\nDescrizione ed Itinerario da \"Cavit\u00e0 e Carsismo del Territorio di Sanremo\" (G.Calandri, A.Pastorelli, M.Ricci)","NOTE2":"RILIEVO","RCS":null,"ITINERARIO":"Da San Romolo si prende la Provinciale per Passo Ghimbegna e Baiardo: al bivio per M.Bignone si sale a sinistra sino al termine della rotabile oltrepassando la zona dei ripetitori. Quindi per l'ampia mulattiera scalinata si raggiunge la vetta del Monte Bignone donde una traccetta in direzione del M.Caggio (ca.sud) scende tra i pini (palo di ferro) per una trentina di metri: sotto il primo saltino, in corrispondenza degli incerti resti di una piccola cava, si nota, proprio alla base del taglio delle arenarie calcaree, il piccolo ingresso della cavit\u00e0.","DESCRIZIONE":"Cavit\u00e0 tettonica sviluppata nella Formazione delle Arenarie di Bordighera. Ingresso a sezione sub rettangolare, irregolare. Il primo tratto di circa 5 m \u00e8 controllato dal letto della bancata di arenaria che disegna la volta, piatta con regolare inclinazione. Il pavimento \u00e8 occupato da clastici collassati dalla volta e soprattutto pietrame a taglia irregolare e terriccio....Tutto il resto della cavit\u00e0... di sviluppa in direzione orientale...Tra i blocchi di crollo... si percorre un vacuo irregolare, a pianta grossolanamente triangolare, suborizzontale, di una decina di metri, sviluppato in prossimit\u00e0 della superficie esterna (sul lato SE una fessura, non transitabile, tra i blocchi comunica con l'esterno). La cavit\u00e0 chiude con un accumulo di grossi blocchi intervallati da fessure poco pi\u00f9 che decimetriche.","recordinsert":"2010-07-10 01:31:09","recordupdate":"2011-03-15 14:50:27","username":"admin","userupdate":"gabriellagiordani","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","data_verifica":null}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
gabriellagiordani
Ultima modifica dei dati
15/03/2011

Coordinate:

Bibliografia

1972Grotte della Provincia di Imperia. Elenco catastale dal n. 572 al n. 751 Li/IM, Amm. Prov. ImperiaCALANDRI GilbertoVisualizza

Documentazione Delegazione Speleologica Ligure

la visualizzazione della documentazione DSL è riservata ai curatori, eseguire il login per visualizzare le schede

Scarica scheda per l'aggiornamento