LI2125

BURANCO DELL'ACQUETTA

Altre denominazioni
VORTICE BIANCO
Primo censitore
GRASSO GIANMARIO
Regione
LIGURIA
Provincia
SV
Comune
BARDINETO
Località
ACQUETTA
Area carsica
Formazione geologica
SPM DOLOMIE DI SAN PETRO DEI MONTI
Litologia
TRIAS
Dimensioni
Sviluppo reale
1002
Sviluppo planimetrico
845
Estensione
700
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
107
Dislivello totale
107
Posizione dell'ingresso
Latitudine
44°12'26.10''N
Longitudine
8° 9'27.30''E
Tipo di coordinate
Geografiche WGS84
Tipo coordinate originali
GPS
Quota altimetrica
1022
Quota cartografica
1020
Valutazione dato
coordinate GPS con precisione 3 m
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Cavitàlacustre
No
Rischio ambientale
No
Idrologia
assorbente permanente,laghi permanenti,lievi scorrimenti,ghiaccio temporaneo
Andamento
VERITICALE
Percorribilità
IMPEGNATIVA CON UTILIZZO DI TECNICHE DI PROGRESSIONE SU CORDA
Gruppi
Gruppo Speleologico Savonese
Cronologia catastale
2020 - Gianmario Grasso - primo accatastatore
Descrizione
Dopo un primo brevissimo tratto quasi orizzontale e dopo aver superato una prima sala di crollo, attraverso una serie di passaggi discendenti in frana, alcuni dei quali molto stretti ed inframezzati da piccole salette, si raggiunge un ampio salone discendente (Salone degli Illusi), sul cui fondo è presente un piccolo lago perenne, caratterizzato da bellissime colonne e grandi colate calcitiche. Poco prima del fondo della sala, scendendo due brevi pozzi, si raggiunge una bassa galleria, sul cui fondo scorre un rivolo d'acqua, che, attraverso un'ulteriore serie di pozzi, conduce all'estremo fondo della grotta. Nel punto esatto dove si incontra il rivolo d'acqua è tuttavia possibile proseguire anche verso monte, raggiungendo dapprima una galleria orizzontale, quindi un dedalo di passaggi che, seppur per vie diverse, conducono tutte al medesimo ampio salone di crollo, alcune decine di metri più in alto. La cavità, che alterna stretti passaggi ad ambienti più vasti, alcuni dei quali riccamente concrezionati è probabile via d'accesso al Sistema Rampiùn-Garesca. La cavità è tuttora oggetto di lavori di disostruzione sul fondo da parte del Gruppo Speleologico Savonese.
Itinerario
Dal colle del Melogno, seguire la strada sterrata che attraversa la Foresta Demaniale della Barbottina (e che proseguirebbe, in direzione cascina Cormore, per Bardineto) e raggiungere la località denominata Acquetta. Qui, alla base di un ripido versante, sotto alla strada, si apre la grotta.
Meteorologia
soffia con il caldo
Storia
Localizzata nell'estate del 2010, da R. Massucco, A.Sanna e M.Caldana in una pausa dei lavori di disostruzione presso la vicina Grotta del Faggio, la grotta è stata oggetto di intensa attività di scavo e disostruzione interna negli anni 2011 e 2012, fino a quando cioè è stato raggiunto un ampio salone discendente (Salone degli Illusi), attraverso il quale è stato poi possibile raggiungere una via percorsa dall'acqua che, provenendo dai rami a monte, conduce fino al fondo dei rami a valle. Nel 2014 è stato chiuso l'ingresso originario, in quanto a rischio crollo e ne è stato aperto artificialmente un altro a pochi metri di distanza.

Immagine ingresso
Autori immagine ingresso
Grasso Gianmario
Autori testi descrizione
Grasso Gianmario
Autori testi Itinerario
Grasso Gianmario
Autori testi Storia
Grasso Gianmario
Dati compilazione
Data importazione
01/01/2021
Utente che ha inserito i dati
enricomassa
Utente che ha aggiornato i dati
enricomassa
Ultima modifica dei dati
03/01/2021

Coordinate:

Scarica scheda per l'aggiornamento