LI1779

GROTTA DELL' ORSO

Primo censitore
Gianmario Grasso, Marco Richeri
Regione
LIGURIA
Provincia
SV
Comune
ORCO FEGLINO
Località
BORAGNI
Area carsica
Formazione geologica
FIN CALCARE DI FINALE LIGURE
Dimensioni
Sviluppo reale
102
Sviluppo planimetrico
88
Estensione
42
Dislivello positivo
13
Dislivello negativo
0
Dislivello totale
13
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4895353.6
Longitudine
1448180.1
Quota altimetrica
240
Quota cartografica
243
Valutazione dato
POSIZIONAMENTO CON GPS
Cavità archeologica
Si
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Posizione verificata sul campo da curatore
X
Data ultima verifica sul campo
03/10/2007 00:00:00
Idrologia
secca
Andamento
ORIZZONTALE
Percorribilità
FACILE
Gruppi
GRUPPO SPELEOLOGICO SAVONESE
Note
L'IMPORTANZA PALEOETNOLOGICA DELLA CAVITA' E' NOTEVOLE ESSENDOCI ANCORA ALL'INTERNO UN DEPOSITO "AD URSUS SPELEUS" E SI RISCONTRANO ABBONDANTI TRACCE DI SCAVI CLANDESTINI.
PER QUESTI MOTIVI SI RITIENE DI ASSEGNARE ALLA CAVITA' IL LIVELLO MASSIMO DI PROTEZIONE DEI DATI, LIMITANDONE LA VISIBILITA' A LIVELLO "CATASTO SCRITTURA".
Sito sottoposto a vincolo archeologico
H.D.S.
Descrizione
L'ingresso si presenta alla base di una parete rocciosa, occluso da un muro a secco ed un cancello. Quasi completamente asciutta, presenta due brevi diramazioni, la prima si sviluppa lungo la direzione del ramo d'ingresso e termina in un piccolo ambiente debolmente concrezionato, la seconda si sviluppa, quasi ortogonale alla prima, verso la sovrastante Caverna Borzini (210 Li/SV) e termina in un piccolo ambiente caratterizzato da uno strettissimo camino ostruito da blocchi di crollo. Abbondante presenza di resti ossei di Ursus spelaeus. Tutta la prima parte della grotta presenta manufatti di origine antropica, quali muretti a secco e terrapieni, realizzati da recenti frequentatori clandestini. La cavità è attualmente chiusa dalla
Soprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria.
Itinerario
Dal piazzale antistante la Caverna Borzini (211 Li/SV) si scende lungo un ripido sentiero per circa trenta metri. Terminata la discesa il sentiero volge ad Est e dopo una ventina di metri termina alla base dell'ingresso della grotta.

Immagine ingresso
1{_"REGIONE":"Liguria","PROV":"SV","NUM":"1779","SPECIF":null,"DATAGG":"2008-08-30","DRILEV":null,"NOME":"GROTTA DELL' ORSO","SINON":null,"RAS":null,"COMUNE":"ORCO FEGLINO","LOCAL":"BORAGNI","VALLE":"VALLE DI NAVA","ACAR":null,"ACARCOD":"SV32","FM":null,"FMCOD":"FIN","AGE":"Miocene","SVILRE":"102","SVILPLAN":"88","ESTEN":"42","DPOS":"13","DNEG":"0","DTOT":"13","TC_01":null,"latitude":"4895353.6","longitude":"1448180.1","DC_01":null,"SC_01":null,"AE_01":null,"QA_01":"240","QC_01":"243","VD_01":"POSIZIONAMENTO CON GPS","IDRO":"secca","RILEVATORI":"Gianmario Grasso, Marco Richeri","GRADORIL":null,"GRUPPI":"GRUPPO SPELEOLOGICO SAVONESE","NOTE":"L'IMPORTANZA PALEOETNOLOGICA DELLA CAVITA' E' NOTEVOLE ESSENDOCI ANCORA ALL'INTERNO UN DEPOSITO \"AD URSUS SPELEUS\" E SI RISCONTRANO ABBONDANTI TRACCE DI SCAVI CLANDESTINI.\r\nPER QUESTI MOTIVI SI RITIENE DI ASSEGNARE ALLA CAVITA' IL LIVELLO MASSIMO DI PROTEZIONE DEI DATI, LIMITANDONE LA VISIBILITA' A LIVELLO \"CATASTO SCRITTURA\".\r\nSito sottoposto a vincolo archeologico\r\nH.D.S.","DATARIL":null,"NOTE2":null,"RCS":null,"ITINERARIO":"Dal piazzale antistante la Caverna Borzini (211 Li\/SV) si scende lungo un ripido sentiero per circa trenta metri. Terminata la discesa il sentiero volge ad Est e dopo una ventina di metri termina alla base dell'ingresso della grotta.","DESCRIZIONE":"L'ingresso si presenta alla base di una parete rocciosa, occluso da un muro a secco ed un cancello. Quasi completamente asciutta, presenta due brevi diramazioni, la prima si sviluppa lungo la direzione del ramo d'ingresso e termina in un piccolo ambiente debolmente concrezionato, la seconda si sviluppa, quasi ortogonale alla prima, verso la sovrastante Caverna Borzini (210 Li\/SV) e termina in un piccolo ambiente caratterizzato da uno strettissimo camino ostruito da blocchi di crollo. Abbondante presenza di resti ossei di Ursus spelaeus. Tutta la prima parte della grotta presenta manufatti di origine antropica, quali muretti a secco e terrapieni, realizzati da recenti frequentatori clandestini. La cavit\u00e0 \u00e8 attualmente chiusa dalla\r\nSoprintendenza ai Beni Archeologici della Liguria.","PERCORRIBILITA":"FACILE","recordinsert":"2011-02-11 15:48:00","recordupdate":"2017-01-04 22:05:10","username":"enricomassa","userupdate":"henrydesantis","marina":"N","archeologica":"S","rischioambientale":"N","chiusa":"S","ANDAMENTO":"ORIZZONTALE","verificata":"X","data_verifica":"2007-10-03","hidden":"1","photo1":"2017-01-04 13.07.35.jpg"}
Dati compilazione
Data importazione
11/02/2011
Utente che ha inserito i dati
enricomassa
Utente che ha aggiornato i dati
henrydesantis
Ultima modifica dei dati
04/01/2017

Coordinate:

Scarica scheda per l'aggiornamento