LI1809

BUCA DI SALONA

Primo censitore
MAURIZIO GABUTI
Regione
LIGURIA
Provincia
SV
Comune
FINALE LIGURE
Dimensioni
Sviluppo reale
20
Sviluppo planimetrico
0
Estensione
0
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
5
Dislivello totale
5
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4894699
Longitudine
1450300
Tipo di coordinate
Gauss Boaga Zona 1
Tipo coordinate originali
Gauss Boaga Generiche
Quota GPS
0
Valutazione dato
posizionamento da verificare E.MASSA
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Gruppi
ASG - ESPLORAZIONE
Note

Il nome prende spunto dalla Leggenda Aurea di Jacopo da Varagine ed è quello della città in cui si svolge la saga di S. Giorgio
Descrizione
La cavità si sviluppa con stretti passaggi scavatidall'acqua attraverso grossi blocchi di frana cementati tra di loro.
Sceso lo stretto cunicolo d'accesso verticale, si accede ad una piccola saletta da cui dipartono le due diramazioni.
Quella maggiore si presenta come un angusto scivolo dal fondo terroso, che piega seccamente
a destra e termina nell'ambiente più largo della cavità alto solamente una cinquantina di centimetri.
L'altra diramazione s'inoltra per qualche metro in salita in direzione opposta.
Sono nulle le possibilità d'ulteriori prosecuzioni.
Itinerario
La grotta in questione è ubicata in una valletta secondaria della Val Andrassa; per la precisione
quella percorsa dal sentiero che dalla Via dei Ponti Romani porta all'Altopiano delle Manie.
Giunti in prossimità del bivio a destra che conduce alla grotta di Pian del Ciliegio, cavità interessata da scavi archeologici e quindi chiusa, si prosegue per qualche decina di metri e, poco prima che il sentiero inizi a salire verso le Manie, si incontra un bivio a sinistra.
Si segue questa traccia che, risalendo ripidamente il fianco della collina, porta ad un salto roccioso.
Aggirando sulla destra la parete, ci si inoltra per pochi metri all'interno del bosco mantenendo la quota della sommità del salto roccioso.
L'ingresso non è evidenziato in maniera particolare; si trova sotto un risalto terroso probabile resto di un vecchio terrazzamento.
1{_"REGIONE":"LI","PROV":"SV","NUM":"1809","SPECIF":"0","DATAGG":null,"DRILEV":null,"NOME":"BUCA DI SALONA","SINON":null,"RAS":"N","COMUNE":"FINALE LIGURE","LOCAL":null,"ACARCOD":"SV31,SV31","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":null,"SVILRE":"20","SVILPLAN":"0","ESTEN":"0","DPOS":"0","DNEG":"5","DTOT":"5","TC_01":"Gauss Boaga Generiche","latitude":"4894699","longitude":"1450300","DC_01":null,"SC_01":"260","AE_01":"0","QA_01":null,"QC_01":null,"VD_01":"posizionamento da verificare E.MASSA","IDRO":null,"RILEVATORI":"MAURIZIO GABUTI","GRADORIL":null,"GRUPPI":"ASG - ESPLORAZIONE","NOTE":null,"NOTE2":"Il nome prende spunto dalla Leggenda Aurea di Jacopo da Varagine ed \u00e8 quello della citt\u00e0 in cui si svolge la saga di S. Giorgio","RCS":null,"ITINERARIO":"La grotta in questione \u00e8 ubicata in una valletta secondaria della Val Andrassa; per la precisione\r\nquella percorsa dal sentiero che dalla Via dei Ponti Romani porta all'Altopiano delle Manie.\r\nGiunti in prossimit\u00e0 del bivio a destra che conduce alla grotta di Pian del Ciliegio, cavit\u00e0 interessata da scavi archeologici e quindi chiusa, si prosegue per qualche decina di metri e, poco prima che il sentiero inizi a salire verso le Manie, si incontra un bivio a sinistra.\r\nSi segue questa traccia che, risalendo ripidamente il fianco della collina, porta ad un salto roccioso.\r\nAggirando sulla destra la parete, ci si inoltra per pochi metri all'interno del bosco mantenendo la quota della sommit\u00e0 del salto roccioso.\r\nL'ingresso non \u00e8 evidenziato in maniera particolare; si trova sotto un risalto terroso probabile resto di un vecchio terrazzamento.","DESCRIZIONE":"La cavit\u00e0 si sviluppa con stretti passaggi scavatidall'acqua attraverso grossi blocchi di frana cementati tra di loro.\r\nSceso lo stretto cunicolo d'accesso verticale, si accede ad una piccola saletta da cui dipartono le due diramazioni.\r\nQuella maggiore si presenta come un angusto scivolo dal fondo terroso, che piega seccamente\r\na destra e termina nell'ambiente pi\u00f9 largo della cavit\u00e0 alto solamente una cinquantina di centimetri.\r\nL'altra diramazione s'inoltra per qualche metro in salita in direzione opposta.\r\nSono nulle le possibilit\u00e0 d'ulteriori prosecuzioni. \r\n","recordinsert":"0000-00-00 00:00:00","recordupdate":"2015-01-17 12:00:04","username":"admin","userupdate":"alessandrovernassa","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","data_verifica":null}
Dati compilazione
Data importazione
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
alessandrovernassa
Ultima modifica dei dati
17/01/2015

Coordinate:

Bibliografia

2001Piccole grotte cresconoRODANO AndreaVisualizza

Documentazione Delegazione Speleologica Ligure

la visualizzazione della documentazione DSL è riservata ai curatori, eseguire il login per visualizzare le schede

Scarica scheda per l'aggiornamento