LI982

SPRUGOLA DI MONTE MURLO

Primo censitore
GERBINO P.
Regione
LIGURIA
Provincia
SP
Comune
AMEGLIA
Località
MONTEMARCELLO-MONTE MURLO
Dimensioni
Sviluppo reale
170
Estensione
61
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
48
Dislivello totale
48
Posizione dell'ingresso
Latitudine
44°3'6.9'' N
Longitudine
9°57'23.4'' E
Tipo di coordinate
GPS Geografiche WGS84
Tipo coordinate originali
GPS Geografiche WGS84
Quota altimetrica
290
Valutazione dato
punto determinato con GPS, quota gps altimetrico
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Idrologia
assorbente temporanea
Andamento
VERTICALE
Gruppi
G.S.L. A. ISSEL, S.C.RIBALDONE 2010
Note

RILIEVO
Descrizione
Grotta costituita da una serie di quattro pozzi che giungono alla massima profondità di -34 m. La base del primo pozzo (lungo 9 m) è coperta di massi, priva o quasi di detriti vegetali, umida. Qui, all'imbocco del secondo pozzo, sono state ritrovate le elitre di un Duvalius.
Tramite due pozzi consecutivi (9 m e 8 m) ci si immette nella vasta camera terminale. Il suolo è coperto di massi, molto umido ovunque. Lateralmente a questa camera si trova un ultimo pozzo, profondo 6,5 m, il cui fondo è coperto di pietre. La grotta è concrezionata sulle pareti, piccole pozze di acqua sono presenti nella parte terminale.
Descrizione del 1978
Itinerario
Dalla carrozzabile di Montemarcello prendere la strada sterrata che porta a delle case presso le quali parte il sentiero per il semaforo di Monte Murlo. Poco dopo, al termine della strada sterrata , oltrepassata la casa a fianco della .....? prendere il sentiero sulla destra della mulattiera principale. Seguire tale sentiero (senza prendere deviazioni e procedendo quindi più o meno in piano) fino a raggiungere una valletta che nel punto in cui passa il sentiero era un tempo coltivata ad olivi. Come si entra in questa valletta si trova un bivio sulla destra e seguendo questo sentiero si raggiungono i pini che si trovano ad una ventina di metri. Sotto a questi si aprono le grotte n. 982 e 1047, con apertura a pozzo, e a distanza di due metri l'una dall'altra. Tutto il sentiero è segnato con vernice rossa.
Fauna
Fauna molto scarsa (uno Pseudoscorpione durante la prima visita del 1978)
{5f2e1f39b2fab_"REGIONE":"LI","PROV":"SP","NUM":"982","SPECIF":"1","DATAGG":"2010-09-27","DRILEV":"1987-12-31","NOME":"SPRUGOLA DI MONTE MURLO","SINON":null,"RAS":"N","COMUNE":"AMEGLIA","LOCAL":"MONTEMARCELLO-MONTE MURLO","ACAR":"MONTEMARCELLO","ACARCOD":"SP37,SP37","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":null,"SVILRE":"170","SVILPLAN":null,"ESTEN":"61","DPOS":"0","DNEG":"48","DTOT":"48","TC_01":"GPS Geografiche WGS84","latitude":"44\u00b03'6.9'' N","longitude":"9\u00b057'23.4'' E","DC_01":"GPS 28 marzo 2010","SC_01":null,"AE_01":null,"QA_01":"290","QC_01":null,"VD_01":"punto determinato con GPS, quota gps altimetrico","IDRO":"assorbente temporanea","RILEVATORI":"GERBINO P.","GRADORIL":null,"GRUPPI":"G.S.L. A. ISSEL, S.C.RIBALDONE 2010","NOTE":null,"NOTE2":"RILIEVO","RCS":null,"ITINERARIO":"Dalla carrozzabile di Montemarcello prendere la strada sterrata che porta a delle case presso le quali parte il sentiero per il semaforo di Monte Murlo. Poco dopo, al termine della strada sterrata , oltrepassata la casa a fianco della .....? prendere il sentiero sulla destra della mulattiera principale. Seguire tale sentiero (senza prendere deviazioni e procedendo quindi pi\u00f9 o meno in piano) fino a raggiungere una valletta che nel punto in cui passa il sentiero era un tempo coltivata ad olivi. Come si entra in questa valletta si trova un bivio sulla destra e seguendo questo sentiero si raggiungono i pini che si trovano ad una ventina di metri. Sotto a questi si aprono le grotte n. 982 e 1047, con apertura a pozzo, e a distanza di due metri l'una dall'altra. Tutto il sentiero \u00e8 segnato con vernice rossa.","DESCRIZIONE":"Grotta costituita da una serie di quattro pozzi che giungono alla massima profondit\u00e0 di -34 m. La base del primo pozzo (lungo 9 m) \u00e8 coperta di massi, priva o quasi di detriti vegetali, umida. Qui, all'imbocco del secondo pozzo, sono state ritrovate le elitre di un Duvalius.\r\nTramite due pozzi consecutivi (9 m e 8 m) ci si immette nella vasta camera terminale. Il suolo \u00e8 coperto di massi, molto umido ovunque. Lateralmente a questa camera si trova un ultimo pozzo, profondo 6,5 m, il cui fondo \u00e8 coperto di pietre. La grotta \u00e8 concrezionata sulle pareti, piccole pozze di acqua sono presenti nella parte terminale.\r\nDescrizione del 1978 ","FAUNA":"Fauna molto scarsa (uno Pseudoscorpione durante la prima visita del 1978)","recordinsert":"2010-07-10 01:32:08","recordupdate":"2015-03-22 19:00:55","username":"admin","userupdate":"gabriellagiordani","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","noteversione":"Fauna, Itinerario e Descrizione da Catasto Zoia","ANDAMENTO":"VERTICALE","data_verifica":null}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
gabriellagiordani
Ultima modifica dei dati
22/03/2015

Coordinate:

Schede storiche Issel - Aggiornamento Zoja:

Foto della cavità

Numero grotta
LI982 SPRUGOLA DI MONTE MURLO

Ingresso


Autore foto
Alessandro Vernassa

Numero grotta
LI982 SPRUGOLA DI MONTE MURLO

Autore foto
Flavio Ghersi

Numero grotta
LI982 SPRUGOLA DI MONTE MURLO

Autore foto
Flavio Ghersi
Descrizione
Partenza secondo pozzetto

Scarica scheda per l'aggiornamento