LI870

RIPARO DEL PONTE DELL'ISOLA

Altre denominazioni
RIPARO P 17
Primo censitore
CALANDRI G.
Regione
LIGURIA
Provincia
IM
Comune
COSIO DI ARROSCIA
Località
PONTE DELL'ISOLA-FASCE
Area carsica
Dimensioni
Sviluppo reale
6.5
Sviluppo planimetrico
6.4
Estensione
6.4
Dislivello positivo
3.2
Dislivello negativo
0
Dislivello totale
3.2
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4885083 N
Longitudine
403985 E
Tipo di coordinate
UTM ED50 32
Tipo coordinate originali
CTR 1:10000 UTM
Quota altimetrica
978
Quota GPS
1980
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Idrologia
secca
Andamento
SEMPLICE ORIZZONTALE
Percorribilità
SEMPRE
Gruppi
GRUPPO SPELEOLOGICO IMPERIESE C.A.I.
Note
REVISIONE CATASTALE 2000
Dati di posizionamento da originale scheda Revisione Catastale
RILIEVO
Descrizione
E' un grande riparo allungato alla base di una balza di calcari eocenici (che presentano nel settore sovrastante marcate solcature di dissoluzione, es Rinnenkarren) al contatto con il basamento calcareo-scistoso marcatamente deformato.
La superficie di discontinuità e fratture subverticali (direz. ca. Est-Ovest) hanno permesso l'azione corrosiva delle acque di percolazione determinando la genesi dell'allungato riparo. Infatti la caverna ha un'apertura lunga ca 13 metri (alta 4-5 metri). L'ingresso è grossolanamente subrettangolare (pur con superfici arrotondate dalla dissoluzione) seguendo la modesta pendenza della bancata calcarea.
La cavità è un largo riparo a pianta semiellittica che nella parte interna (verso nord) sale decisamente su livelletti di calcari scistosi. Assai limitati i processi clastici.
A sinistra (ovest) una incavatura lunga ca.6 metri si sviluppa sempre al contatto dei calcari nummulitici con i livelli più deformati.
Itinerario
Da Ponte di Nava (strada statale n.28 del Col di Nava) si prende la provinciale per Viozene-Upega. Al bivio per Val Tanarello si segue a sinistra la strada sterrata che, traversato il Tanaro, risale la Val Tanarello.
Dopo circa 1 km si supera la deviazione (sx) di Ponte Scairante: si prosegue per la strada principale sino ai ruderi (sx) del Ponte dell'Isola.
Quindi si prosegue per la rotabile per 180 metri. SI risale il pendio a destra (nord) sino alla base della vicina balzetta dove si trova l'allungato ingresso della P.17.
{5f0515ff20142_"REGIONE":"LI","PROV":"IM","NUM":"870","SPECIF":"1","DATAGG":"0000-00-00","DRILEV":"2006-05-26","NOME":"RIPARO DEL PONTE DELL'ISOLA","SINON":"RIPARO P 17","RAS":"N","COMUNE":"COSIO DI ARROSCIA","LOCAL":"PONTE DELL'ISOLA-FASCE","VALLE":"TANARELLO","ACAR":"PIANCAVALLO - ARMASSE","ACARCOD":"IM10","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":"Eocene","SVILRE":"6.5","SVILPLAN":"6.4","ESTEN":"6.4","DPOS":"3.2","DNEG":"0","DTOT":"3.2","TC_01":"CTR 1:10000 UTM","latitude":"4885083 N","longitude":"403985 E","DC_01":"244060 Dova","SC_01":null,"AE_01":"1980","QA_01":"978","QC_01":null,"VD_01":null,"IDRO":"secca","RILEVATORI":"CALANDRI G.","GRADORIL":"5D","GRUPPI":"GRUPPO SPELEOLOGICO IMPERIESE C.A.I.","NOTE":"REVISIONE CATASTALE 2000\r\nDati di posizionamento da originale scheda Revisione Catastale","NOTE2":"RILIEVO","RCS":null,"ITINERARIO":"Da Ponte di Nava (strada statale n.28 del Col di Nava) si prende la provinciale per Viozene-Upega. Al bivio per Val Tanarello si segue a sinistra la strada sterrata che, traversato il Tanaro, risale la Val Tanarello.\r\nDopo circa 1 km si supera la deviazione (sx) di Ponte Scairante: si prosegue per la strada principale sino ai ruderi (sx) del Ponte dell'Isola.\r\nQuindi si prosegue per la rotabile per 180 metri. SI risale il pendio a destra (nord) sino alla base della vicina balzetta dove si trova l'allungato ingresso della P.17.","DESCRIZIONE":"E' un grande riparo allungato alla base di una balza di calcari eocenici (che presentano nel settore sovrastante marcate solcature di dissoluzione, es Rinnenkarren) al contatto con il basamento calcareo-scistoso marcatamente deformato.\r\nLa superficie di discontinuit\u00e0 e fratture subverticali (direz. ca. Est-Ovest) hanno permesso l'azione corrosiva delle acque di percolazione determinando la genesi dell'allungato riparo. Infatti la caverna ha un'apertura lunga ca 13 metri (alta 4-5 metri). L'ingresso \u00e8 grossolanamente subrettangolare (pur con superfici arrotondate dalla dissoluzione) seguendo la modesta pendenza della bancata calcarea.\r\nLa cavit\u00e0 \u00e8 un largo riparo a pianta semiellittica che nella parte interna (verso nord) sale decisamente su livelletti di calcari scistosi. Assai limitati i processi clastici.\r\nA sinistra (ovest) una incavatura lunga ca.6 metri si sviluppa sempre al contatto dei calcari nummulitici con i livelli pi\u00f9 deformati.","PERCORRIBILITA":"SEMPRE","recordinsert":"2010-07-10 01:31:50","recordupdate":"2011-03-16 15:10:02","username":"admin","userupdate":"gabriellagiordani","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","ANDAMENTO":"SEMPLICE ORIZZONTALE","data_verifica":null}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
gabriellagiordani
Ultima modifica dei dati
16/03/2011

Coordinate:

Documentazione Delegazione Speleologica Ligure

la visualizzazione della documentazione DSL è riservata ai curatori, eseguire il login per visualizzare le schede

Scarica scheda per l'aggiornamento