LI356

POZZO DELL' ARBUA

Primo censitore
MAIFREDI P.
Regione
LIGURIA
Provincia
GE
Comune
AVEGNO
Località
MONTE BELLO
Area carsica
Formazione geologica
FAN FORMAZIONE DEL M. ANTOLA
Dimensioni
Sviluppo reale
55
Sviluppo planimetrico
0
Estensione
0
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
14
Dislivello totale
14
Posizione dell'ingresso
Latitudine
44.393681
Longitudine
9.183757
Tipo di coordinate
GPS Geografiche WGS84
Tipo coordinate originali
GPS Geografiche WGS84
Quota altimetrica
610
Quota GPS
0
Valutazione dato
coordinate da verificare, dovrebbe aprirsi 20 metri sopra il sentiero
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Idrologia
solo stillicidio
Andamento
VERTICALE
Gruppi
G.S.L. A. ISSEL
ASG San Giorgio
Descrizione
La grotta, di natura tettonica, si apre con un pozzetto (P7) nel bosco.
Dopo il buco di ingresso di modeste dimensioni allarga ad un ambiente impostato lungo una spaccatura SN e larga alcuni metri. La base del pozzo e` ingombra di clasti di crollo e prosegue in discesa da ambo le parti.
Verso sud la spaccatura continua per pochi metri fino ad un intaso di blocchi e argilla.
Verso nord dopo alcuni metri in discesa c'è un bivio: a destra la grotta sale per alcuni metri fino a terminare in prossimità della superficie (radici) in un intaso di blocchi da cui proviene una debole corrente d'aria (circ. invernale). Presumibilmente questo punto e` prossimo ad uno sfondamento nel bosco vicino all'ingresso.
A sinistra si scende ancora qualche metro e poi si trova una altra frattura in salita (verso N) che prosegue per pochi metri fino a divenire intransitabile. In corrispondenza di questa frattura si può seguire per una decina di metri un passaggio fra parete e massi (verso S), fino ad un punto in cui diviene intransitabile.

A parte la debole corrente in entrata dal primo a-monte verso N non si avverte circolazione. In particolare non si avverte circolazione all'ingresso.

In occasione della visita c'era un modestissimo stillicidio. La cavità sembra verosimilmente asciutta, e risentire solo di precipitazioni recenti.

Uno scavo sul fondo (punta e mazzetta) permetterebbe di proseguire per un paio di metri, tuttavia non si intravedono prosecuzioni apparenti.

Minerali:
Colate calcitiche ricoprono diverse parti delle pereti Est.

Armo:
corda da 10 m, attacco naturale su un albero vicino all'ingresso.

Itinerario
Dall'abitato di Pietrafitta salire verso il M.te Bello: prima con la mulattiera in centro abitato e poi in mezzo al bosco direttamente verso il crinale dove si intercetta una traccia di sentiero (bollo azzurro);
da qui salire lungo il crinale verso la cima, fino alla mulattiera ("via 2G", segnavia duecerchi rossi).
Seguire la mulattiera verso nord costeggiando la sommita` del monte fino ad un cartello "2G" (poco dopo un segnavia), dopo degli evidenti affioramenti sulla destra.
L'ingresso si trova una decina di metri sopra la mulattiera, sulla destra.
Sequenza pozzi
7
Fauna
A parte la piccola fauna troglofila, si e` osservato un pipistrello.
Storia
La grotta e` stata rivisitata e topografata nel gennaio 2013.

Immagine ingresso
Autori immagine ingresso
Maurizio Gabuti
5{_"REGIONE":"LI","PROV":"GE","NUM":"356","SPECIF":"1","DATAGG":null,"DRILEV":"1987-12-31","NOME":"POZZO DELL' ARBUA","SINON":null,"RAS":"N","COMUNE":"AVEGNO","LOCAL":"MONTE BELLO","ACARCOD":"CG_GE1","FM":null,"FMCOD":"FAN","AGE":null,"SVILRE":"55","SVILPLAN":"0","ESTEN":"0","DPOS":"0","DNEG":"14","DTOT":"14","TC_01":"GPS Geografiche WGS84","latitude":"44.393681","longitude":"9.183757","DC_01":null,"SC_01":null,"AE_01":"0","QA_01":"610","QC_01":null,"VD_01":"coordinate da verificare, dovrebbe aprirsi 20 metri sopra il sentiero","IDRO":"solo stillicidio","RILEVATORI":"MAIFREDI P.","GRADORIL":null,"GRUPPI":"G.S.L. A. ISSEL\r\nASG San Giorgio","NOTE":null,"NOTE2":null,"RCS":null,"ITINERARIO":"Dall'abitato di Pietrafitta salire verso il M.te Bello: prima con la mulattiera in centro abitato e poi in mezzo al bosco direttamente verso il crinale dove si intercetta una traccia di sentiero (bollo azzurro);\r\nda qui salire lungo il crinale verso la cima, fino alla mulattiera (\"via 2G\", segnavia duecerchi rossi).\r\nSeguire la mulattiera verso nord costeggiando la sommita` del monte fino ad un cartello \"2G\" (poco dopo un segnavia), dopo degli evidenti affioramenti sulla destra.\r\nL'ingresso si trova una decina di metri sopra la mulattiera, sulla destra.\r\n","DESCRIZIONE":"La grotta, di natura tettonica, si apre con un pozzetto (P7) nel bosco.\r\nDopo il buco di ingresso di modeste dimensioni allarga ad un ambiente impostato lungo una spaccatura SN e larga alcuni metri. La base del pozzo e` ingombra di clasti di crollo e prosegue in discesa da ambo le parti.\r\nVerso sud la spaccatura continua per pochi metri fino ad un intaso di blocchi e argilla. \r\nVerso nord dopo alcuni metri in discesa c'\u00e8 un bivio: a destra la grotta sale per alcuni metri fino a terminare in prossimit\u00e0 della superficie (radici) in un intaso di blocchi da cui proviene una debole corrente d'aria (circ. invernale). Presumibilmente questo punto e` prossimo ad uno sfondamento nel bosco vicino all'ingresso.\r\nA sinistra si scende ancora qualche metro e poi si trova una altra frattura in salita (verso N) che prosegue per pochi metri fino a divenire intransitabile. In corrispondenza di questa frattura si pu\u00f2 seguire per una decina di metri un passaggio fra parete e massi (verso S), fino ad un punto in cui diviene intransitabile.\r\n\r\nA parte la debole corrente in entrata dal primo a-monte verso N non si avverte circolazione. In particolare non si avverte circolazione all'ingresso.\r\n\r\nIn occasione della visita c'era un modestissimo stillicidio. La cavit\u00e0 sembra verosimilmente asciutta, e risentire solo di precipitazioni recenti.\r\n\r\nUno scavo sul fondo (punta e mazzetta) permetterebbe di proseguire per un paio di metri, tuttavia non si intravedono prosecuzioni apparenti.\r\n\r\nMinerali:\r\nColate calcitiche ricoprono diverse parti delle pereti Est.\r\n\r\nArmo:\r\ncorda da 10 m, attacco naturale su un albero vicino all'ingresso.\r\n\r\n","FAUNA":"A parte la piccola fauna troglofila, si e` osservato un pipistrello.\r\n","POZZI":"7","recordinsert":"2010-07-10 01:30:28","recordupdate":"2020-01-10 16:52:43","username":"admin","userupdate":"mauriziogabuti","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","noteversione":"marco corvi 2013.01.26","ANDAMENTO":"VERTICALE","data_verifica":null,"photo1":"20191207_120713.jpg","STORIA":"La grotta e` stata rivisitata e topografata nel gennaio 2013.\r\n","authorphoto1":"Maurizio Gabuti"}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
mauriziogabuti
Ultima modifica dei dati
10/01/2020

Coordinate:

Schede storiche Issel:

Foto della cavità

Numero grotta
LI356 POZZO DELL' ARBUA

Pozzo Ingresso Cavità


Autore foto
Maurizio Gabuti

Scarica scheda per l'aggiornamento