LI251

TANA DI CADIMARE

Primo censitore
CODDE' E.
Regione
LIGURIA
Provincia
SP
Comune
PORTOVENERE
Località
CADIMARE-MATONE
Area carsica
Dimensioni
Sviluppo reale
0
Sviluppo planimetrico
22
Estensione
0
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
9
Dislivello totale
9
Posizione dell'ingresso
Latitudine
44.079105 N
Longitudine
9.816665
Tipo di coordinate
Geografiche WGS84
Tipo coordinate originali
WGS84 Generiche
Quota altimetrica
175
Quota GPS
0
Valutazione dato
coordinate catasto Zoja
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Andamento
DISCENDENTE
Percorribilità
FACILE
Gruppi
G.S.L. A. ISSEL
Note
OCCLUSA DA FRANA O INTERVENTI DELL'UOMO
Cavità chiusa
Descrizione
Piccola cavità ad andamento discendente e di facile accesso. Il pavimento è in buona parte costituito da pietre e solo nella zona più profonda si trova dell'argilla. Umidità più abbondante solo nella parte più profonda, poco stillicidio.
Itinerario
Provenendo da La Spezia, lungo la strada per Portovenere, si raggiunge la curva che, attraversando il canale del Netto, precede il paese di Fezzano. Da questa curva, una stradina in salita porta in località Matone. Si segue questa strada fino al termine (nel 1981 era in costruzione un proseguimento, all'epoca sterrato; è comunque necessario seguire la strada fino in cima alla salita, la parte allora in costruzione prosegue invece in discesa). Giunti al punto più alto della strada si prende la mulattiera che sale sul monte. Questa procede prima in salita, poi in piano, in direzione del canale del Netto. E' necessario non prendere deviazioni (mantenersi sulla destra incrociando i vari sentieri) proseguendo sempre sul sentiero principale per circa 15 minuti. Oltrepassato l'ultimo casolare, si incontra, sul sentiero un palo della linea elettrica; da questo punto si prosegue per circa i 2/3 della distanza tra questa linea elettrica e la successiva d'alta tensione. Risalendo un paio di fasce sopra al sentiero, in corrispondenza di una piccola balza rocciosa, in parte coperta da rovi, si trova l'ingresso della grotta. In corrispondenza dell'ingresso, guardando in direzione di Fezzano, si vede, una cinquantina di metri più in basso, un grosso pino isolato che costituisce un buon punto di riferimento per il ritrovamento della grotta.
Fauna
Fauna non molto abbondante, frequenti solo gli Isopodi, particolarmente nella stanzetta terminale.

Immagine ingresso
Autori immagine ingresso
Alessandro Vernassa
7{_"REGIONE":"LI","PROV":"SP","NUM":"251","SPECIF":"1","DATAGG":null,"DRILEV":"1987-12-31","NOME":"TANA DI CADIMARE","SINON":null,"RAS":"N","COMUNE":"PORTOVENERE","LOCAL":"CADIMARE-MATONE","ACAR":"LAMA DI LA SPEZIA","ACARCOD":"SP38","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":null,"SVILRE":"0","SVILPLAN":"22","ESTEN":"0","DPOS":"0","DNEG":"9","DTOT":"9","TC_01":"WGS84 Generiche","latitude":"44.079105 N","longitude":" 9.816665","DC_01":"95 II NO LA SPEZIA","SC_01":"0","AE_01":"0","QA_01":"175","QC_01":null,"VD_01":"coordinate catasto Zoja","IDRO":null,"RILEVATORI":"CODDE' E.","GRADORIL":null,"GRUPPI":"G.S.L. A. ISSEL","NOTE":"OCCLUSA DA FRANA O INTERVENTI DELL'UOMO","NOTE2":null,"RCS":"Cavit\u00e0 chiusa","ITINERARIO":"Provenendo da La Spezia, lungo la strada per Portovenere, si raggiunge la curva che, attraversando il canale del Netto, precede il paese di Fezzano. Da questa curva, una stradina in salita porta in localit\u00e0 Matone. Si segue questa strada fino al termine (nel 1981 era in costruzione un proseguimento, all'epoca sterrato; \u00e8 comunque necessario seguire la strada fino in cima alla salita, la parte allora in costruzione prosegue invece in discesa). Giunti al punto pi\u00f9 alto della strada si prende la mulattiera che sale sul monte. Questa procede prima in salita, poi in piano, in direzione del canale del Netto. E' necessario non prendere deviazioni (mantenersi sulla destra incrociando i vari sentieri) proseguendo sempre sul sentiero principale per circa 15 minuti. Oltrepassato l'ultimo casolare, si incontra, sul sentiero un palo della linea elettrica; da questo punto si prosegue per circa i 2\/3 della distanza tra questa linea elettrica e la successiva d'alta tensione. Risalendo un paio di fasce sopra al sentiero, in corrispondenza di una piccola balza rocciosa, in parte coperta da rovi, si trova l'ingresso della grotta. In corrispondenza dell'ingresso, guardando in direzione di Fezzano, si vede, una cinquantina di metri pi\u00f9 in basso, un grosso pino isolato che costituisce un buon punto di riferimento per il ritrovamento della grotta. ","DESCRIZIONE":"Piccola cavit\u00e0 ad andamento discendente e di facile accesso. Il pavimento \u00e8 in buona parte costituito da pietre e solo nella zona pi\u00f9 profonda si trova dell'argilla. Umidit\u00e0 pi\u00f9 abbondante solo nella parte pi\u00f9 profonda, poco stillicidio.","FAUNA":"Fauna non molto abbondante, frequenti solo gli Isopodi, particolarmente nella stanzetta terminale.","PERCORRIBILITA":"FACILE","recordinsert":"2010-07-10 01:30:11","recordupdate":"2020-02-28 21:33:54","username":"admin","userupdate":"alessandrovernassa","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"S","noteversione":"Dimensioni, Itinerario, Descrizione e Fauna da Catasto Zoia, da verificare se esiste ancora","ANDAMENTO":"DISCENDENTE","data_verifica":null,"photo1":"cadimare-ingresso.jpeg","authorphoto1":"Alessandro Vernassa"}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
alessandrovernassa
Ultima modifica dei dati
28/02/2020

Coordinate:

Schede storiche Issel - Aggiornamento Zoja:

Foto della cavità

Numero grotta
LI251 TANA DI CADIMARE

Descrizione
foto inviata da alessandrovernassa

Numero grotta
LI251 TANA DI CADIMARE

Descrizione
foto inviata da alessandrovernassa

Scarica scheda per l'aggiornamento