LI1727

GROTTA ROY-AL RAVINET

Primo censitore
CHIESA ROBERTO
Regione
LIGURIA
Provincia
SV
Comune
BOISSANO
Località
MONTE RAVINET
Monte
MONTE RAVINET
Area carsica
Formazione geologica
SPM DOLOMIE DI SAN PETRO DEI MONTI
Dimensioni
Sviluppo reale
20
Sviluppo planimetrico
19.5
Estensione
19
Dislivello positivo
2
Dislivello negativo
0
Dislivello totale
2
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4889153
Longitudine
436422
Tipo di coordinate
UTM ED50 32
Tipo coordinate originali
GPS UTM WGS84
Quota altimetrica
905
Quota cartografica
915
Quota GPS
1999
Valutazione dato
affidabilità 100% (GPS confermato al metro con posizione univoca su carta)
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Idrologia
solo stillicidio
Andamento
ORIZZONTALE
Percorribilità
FACILE
Gruppi
Gruppo Speleologico Cycnus (Toirano - SV)
Descrizione
Condotta carsica d’interstrato impostata su frattura sub-verticale orientata SW-NE. Il pavimento presenta approfondimento vadoso e alcuni “nidi” del diametro di 20-30cm rivestiti con erba secca.
All’ingresso (40 per 40 cm) parzialmente allargato da sconosciuti segue uno slargo in cui confluiscono i due pic-coli buchi presenti in parete sopra l’ingresso. Un angusto passaggio immette nella comoda condotta freatica, pianeggiante e lunga una decina di metri (diametro 1.2m), che al fondo sale repentinamente. Con la disostruzio-ne del 31-08-2003 è stata raggiunta la diaclasi terminale, sub-verticale orientata circa E-W, che scende per circa due metri intransitabili; l’aria aspirata dall’ingresso defluisce attraverso il riempimento al soffitto della diaclasi.
Itinerario
La cavità si apre sulle pendici meridionali del Monte Ravinet, nel Comune di Boissano.

Seguire la strada Provinciale n° 60, dal Giogo di Toirano scendere verso Toirano, al primo tornante seguire la sterrata a sinistra fino all’ampio spiazzo di “Cian Baretti” (3km), caratterizzato da un grande masso posto al centro, proseguire per altri cento metri e imboccare il sentiero che sale a sinistra per l’antica Abbazia del Monte San Pietro; percorrerlo per alcune decine di metri e risalire il primo rivolo d’acqua fino alla soprastante “Fonte della Castagna”. Passare tra grandi castagni alla volta del sentiero che prima piega a monte poi a mare e poi sale rettilineo sino alla sella di “Ca du Fò” per innestarsi sulla “Napoleonica”. Cambiato versante proseguire verso mare sino ai grandi e panoramici prati di Case Peglia, costeggiarli verso Ovest, in direzione dei torrioni calcarei; l’ingresso della grotta si apre 2m sopra il sentiero al piede del primo bastione calcareo.
Fauna
non osservata, ma nel pavimento sono presenti numerosi “nidi” di circa 20-30cm di diametro: conche scavate nella terra e parzial-mente ricoperte con erba secca.
Storia
24-08-2003 trovato ingresso – Roy Merlo.
31-08-2003 esplorato, disostruito al fondo e rilevato – Roy Merlo e Roberto Chiesa.
20-01-2008 posizionato cavità – Roberto Chiesa.
Note relative a questa versione della scheda
05-06-2012 - Roberto Chiesa - inserita a catasto

Immagine ingresso
{5f0bac69ae2fa_"REGIONE":"LI","PROV":"SV","NUM":"1727","SPECIF":"1","DATAGG":null,"DRILEV":null,"NOME":"GROTTA ROY-AL RAVINET","SINON":null,"RAS":"N","COMUNE":"BOISSANO","LOCAL":"MONTE RAVINET","MONTE":"MONTE RAVINET","VALLE":"VAL VARATELLA","ACARCOD":"SV24","FM":null,"FMCOD":"SPM","AGE":"Triassico Med. (Ladinico)","SVILRE":"20","SVILPLAN":"19.5","ESTEN":"19","DPOS":"2","DNEG":"0","DTOT":"2","TC_01":"GPS UTM ED50","latitude":"4889153","longitude":"436422","DC_01":"245030 Magliolo","SC_01":"915","AE_01":"1999","QA_01":"905","QC_01":"915","VD_01":"affidabilit\u00e0 100% (GPS confermato al metro con posizione univoca su carta)","IDRO":"solo stillicidio","RILEVATORI":"CHIESA ROBERTO","GRADORIL":null,"GRUPPI":"Gruppo Speleologico Cycnus (Toirano - SV)","NOTE":null,"NOTE2":null,"RCS":null,"ITINERARIO":"La cavit\u00e0 si apre sulle pendici meridionali del Monte Ravinet, nel Comune di Boissano.\r\n\r\nSeguire la strada Provinciale n\u00b0 60, dal Giogo di Toirano scendere verso Toirano, al primo tornante seguire la sterrata a sinistra fino all\u2019ampio spiazzo di \u201cCian Baretti\u201d (3km), caratterizzato da un grande masso posto al centro, proseguire per altri cento metri e imboccare il sentiero che sale a sinistra per l\u2019antica Abbazia del Monte San Pietro; percorrerlo per alcune decine di metri e risalire il primo rivolo d\u2019acqua fino alla soprastante \u201cFonte della Castagna\u201d. Passare tra grandi castagni alla volta del sentiero che prima piega a monte poi a mare e poi sale rettilineo sino alla sella di \u201cCa du F\u00f2\u201d per innestarsi sulla \u201cNapoleonica\u201d. Cambiato versante proseguire verso mare sino ai grandi e panoramici prati di Case Peglia, costeggiarli verso Ovest, in direzione dei torrioni calcarei; l\u2019ingresso della grotta si apre 2m sopra il sentiero al piede del primo bastione calcareo.","DESCRIZIONE":"Condotta carsica d\u2019interstrato impostata su frattura sub-verticale orientata SW-NE. Il pavimento presenta approfondimento vadoso e alcuni \u201cnidi\u201d del diametro di 20-30cm rivestiti con erba secca.\r\nAll\u2019ingresso (40 per 40 cm) parzialmente allargato da sconosciuti segue uno slargo in cui confluiscono i due pic-coli buchi presenti in parete sopra l\u2019ingresso. Un angusto passaggio immette nella comoda condotta freatica, pianeggiante e lunga una decina di metri (diametro 1.2m), che al fondo sale repentinamente. Con la disostruzio-ne del 31-08-2003 \u00e8 stata raggiunta la diaclasi terminale, sub-verticale orientata circa E-W, che scende per circa due metri intransitabili; l\u2019aria aspirata dall\u2019ingresso defluisce attraverso il riempimento al soffitto della diaclasi.","FAUNA":"non osservata, ma nel pavimento sono presenti numerosi \u201cnidi\u201d di circa 20-30cm di diametro: conche scavate nella terra e parzial-mente ricoperte con erba secca.","PERCORRIBILITA":"FACILE","oricoordtype":"GPS UTM WGS84","recordinsert":"0000-00-00 00:00:00","recordupdate":"2013-05-18 18:32:14","username":"admin","userupdate":"robertochiesa","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","ANDAMENTO":"ORIZZONTALE","data_verifica":null,"hidden":"0","photo1":"1727_Royal_2006_Chiesa_R_ingr1.JPG","CRONOLOGIA":"05-06-2012 - Roberto Chiesa - inserita a catasto","STORIA":"24-08-2003 trovato ingresso \u2013 Roy Merlo.\r\n31-08-2003 esplorato, disostruito al fondo e rilevato \u2013 Roy Merlo e Roberto Chiesa.\r\n20-01-2008 posizionato cavit\u00e0 \u2013 Roberto Chiesa.\r\n"}
Dati compilazione
Data importazione
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
robertochiesa
Ultima modifica dei dati
18/05/2013

Coordinate:

Bibliografia

2003Programmi di ricercaCHIESA Roberto, CHIESA AgostinoVisualizza

Scarica scheda per l'aggiornamento