LI133

TANNA DA CIOCCA

Altre denominazioni
TANA DELLA CIOCCA;TANA DELLA DONNA
Primo censitore
CODDE' E.(ISSEL) - A.S.G.SAN GIORGIO
Regione
LIGURIA
Provincia
GE
Comune
NE
Località
PONTORI DI NE'
Monte
MONTE COMARELLA; PASSO DELLA CAMILLA
Dimensioni
Sviluppo reale
35
Estensione
0
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
-30
Dislivello totale
30
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4912979
Longitudine
1535207
Tipo di coordinate
Gauss Boaga Zona 1
Tipo coordinate originali
Gauss Boaga Generiche
Quota altimetrica
730
Quota cartografica
727
Quota GPS
0
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Gruppi
A.S.G.SAN GIORGIO
Note
Rifiuti vari
RILIEVO
RILIEVO STORICO BOLZANETO
Cavità a rischio ambientale
Descrizione
Subito dopo l'ingresso il pozzo si allarga fino a raggiungere, dopo 11 m, una cengia piuttosto ampia: Su questa sono stati raccolti, tra l'altro, due Anfipodi sotto una pietra. Dopo una strettoia il pozzo si riallarga fino a raggiungere un breve corridoio in discesa e quindi, dopo una strettoia, e un salto finale di circa 4 metri, il cunicolo terminale della grotta. L'umidità è elevata, particolarmente nella parte terminale che si presenta concrezionata sulle pareti, fangosa sul pavimento laddove questo non è coperto da massi.
Itinerario
Risalire la Val Graveglia fino a raggiungere il paese di Botasi e prendere la strada,prima asfaltata poi sterrata, che porta a Pichetti e quindi a Visagna. Oltrepassato questo paese, procedere fino al valico (dove trovasi una piccola costruzione con una edicola).Qui si lascia l'automobile e si procede in piano lungo il sentiero segnato che procede verso SSW sul fianco del Monte Comarella. Giunti in costa, il sentiero piega verso S. Lo si segue ancora per circa 50 metri (circa 200 metri dal valico). In questo punto si nota la traccia di un sentierino che scende rapidamente. Scendendo sulla verticale di tale punto per circa 30 metri si trova l'ingresso della grotta tra alcune rocce affioranti.
Fauna
Non molto abbondante, visti Pipistrelli (in volo) e una Natrix
{5f364bcfd4016_"REGIONE":"LI","PROV":"GE","NUM":"133","SPECIF":"1","DATAGG":"2008-01-14","DRILEV":"2002-12-31","NOME":"TANNA DA CIOCCA","SINON":"TANA DELLA CIOCCA;TANA DELLA DONNA","RAS":"N","COMUNE":"NE","LOCAL":"PONTORI DI NE'","MONTE":"MONTE COMARELLA; PASSO DELLA CAMILLA","ACAR":"ALTA VAL GRAVEGLIA","ACARCOD":"GE36,GE36","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":null,"SVILRE":"35","SVILPLAN":null,"ESTEN":"0","DPOS":"0","DNEG":"-30","DTOT":"30","TC_01":"Gauss Boaga Generiche","latitude":"4912979","longitude":"1535207","DC_01":"232020 Arzeno","SC_01":"730","AE_01":"0","QA_01":"730","QC_01":"727","VD_01":null,"IDRO":null,"RILEVATORI":"CODDE' E.(ISSEL) - A.S.G.SAN GIORGIO","GRADORIL":null,"GRUPPI":"A.S.G.SAN GIORGIO","NOTE":"Rifiuti vari","NOTE2":"RILIEVO\r\nRILIEVO STORICO BOLZANETO","RCS":"Cavit\u00e0 a rischio ambientale","ITINERARIO":"Risalire la Val Graveglia fino a raggiungere il paese di Botasi e prendere la strada,prima asfaltata poi sterrata, che porta a Pichetti e quindi a Visagna. Oltrepassato questo paese, procedere fino al valico (dove trovasi una piccola costruzione con una edicola).Qui si lascia l'automobile e si procede in piano lungo il sentiero segnato che procede verso SSW sul fianco del Monte Comarella. Giunti in costa, il sentiero piega verso S. Lo si segue ancora per circa 50 metri (circa 200 metri dal valico). In questo punto si nota la traccia di un sentierino che scende rapidamente. Scendendo sulla verticale di tale punto per circa 30 metri si trova l'ingresso della grotta tra alcune rocce affioranti.","DESCRIZIONE":"Subito dopo l'ingresso il pozzo si allarga fino a raggiungere, dopo 11 m, una cengia piuttosto ampia: Su questa sono stati raccolti, tra l'altro, due Anfipodi sotto una pietra. Dopo una strettoia il pozzo si riallarga fino a raggiungere un breve corridoio in discesa e quindi, dopo una strettoia, e un salto finale di circa 4 metri, il cunicolo terminale della grotta. L'umidit\u00e0 \u00e8 elevata, particolarmente nella parte terminale che si presenta concrezionata sulle pareti, fangosa sul pavimento laddove questo non \u00e8 coperto da massi. ","FAUNA":"Non molto abbondante, visti Pipistrelli (in volo) e una Natrix","recordinsert":"2010-07-10 01:29:53","recordupdate":"2014-11-30 16:40:41","username":"admin","userupdate":"gabriellagiordani","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","noteversione":"Itinerario, Descrizione e Fauna da Catasto Zoia","data_verifica":null}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
gabriellagiordani
Ultima modifica dei dati
30/11/2014

Coordinate:

Bibliografia

1950Le grotte della Provincia di Genova e la loro faunaSANFILIPPO NinoVisualizza
1997Fenomeni carsici ed ambiente umano in val Graveglia (Appennino Chiavarese, provincia di Genova)FACCINI FrancescoVisualizza
2003Finalmente si … ciocca …JESU MaurizioVisualizza
2005Valorizzazione turistica e salvaguardia ambientale dei siti di interesse carsico nella Val Graveglia (Appennino Ligure)FACCINI Francesco, BRANDOLINI Pierluigi, ROBBIANO Andrea, TERRANOVA RemoVisualizza

Schede storiche Issel:

Schede storiche Issel - Aggiornamento Zoja:


Scarica scheda per l'aggiornamento