LI326

POZZO DI BOVECCHIO

Primo censitore
RIBALDONE G.
Regione
LIGURIA
Provincia
SP
Comune
RICCO' DEL GOLFO DI SPEZIA
Località
BOVECCHIO-MONTE BANDARA
Dimensioni
Sviluppo reale
29
Sviluppo planimetrico
24
Estensione
0
Dislivello positivo
0
Dislivello negativo
-31
Dislivello totale
31
Posizione dell'ingresso
Latitudine
4889175
Longitudine
1559038
Tipo di coordinate
Gauss Boaga Zona 1
Tipo coordinate originali
Gauss Boaga Generiche
Quota altimetrica
420
Quota GPS
0
Cavità archeologica
No
Cavità marina
No
Rischio ambientale
No
Gruppi
G.S.L. A. ISSEL
Descrizione
Si tratta di una cavità ad andamento verticale della profondità di m 31. L'ingresso, assai stretto, è rettangolare, quasi trapezoidaledi m 1,1 x 0,75 ed immette in un pozzo di m 1 x 3-4 di ampiezza e che con un salto di m 14 porta su di uno scivolo coperto di terra e ciottoli. Scendendo lungo il suddetto pozzo, dopo solo due metri, si trova in direzione NNE un piccolo vano di 2 x 1,5 con abbondante guano vecchio. Il ripiano al termine dei 14 metri di pozzo precipita in un pozzetto di m 6 chiuso e senza proseguimenti. E' invece possibile scendere più in basso risalendo lo scivolo di - 14 per qualche metro fino a giungere sull'orlo di un pozzetto a campana profondo m 9,5 col fondo discendente in direzione Est verso una piccola apertura attraverso la quale si accede ad un angusto cunicolo di m 6,5 di lunghezza e di m 4,4 di profondità e diretto a NNE. A questo punto la cavità si fa impraticabile senza chiudersi definitivamente.
Itinerario
Cavità molto difficile a ritrovarsi per il suo piccolo ingresso e perchè si apre in un bosco con sottobosco intricato. Per raggiungerla è bene chiedere informazioni a Bovecchio. Seguire la carrozzabile che da Riccò sale verso S. Cristoforo e Bovecchio; giunti a circa 300 m dal paese di Bovecchio seguire per breve tratto la vecchia mulattiera e quindi risalire direttamente una valletta alberata percorsa da semplici tracce di sentiero per circa 150 m; la grotta si trova a questoi punto tra due alberi vicini e ben visibili dal basso.
Fauna
Nel cunicolo terminale sono stati trovati numerosi esemplari di Duvalius Doriae e piccoli noduli di limonite comuni nelle grotte della zona. Un Hydromantes è stato rinvenuto alla base del pozzetto di m 9,5
{5efdc42566afa_"REGIONE":"LI","PROV":"SP","NUM":"326","SPECIF":"1","DATAGG":"2008-02-10","DRILEV":"1987-12-31","NOME":"POZZO DI BOVECCHIO","SINON":null,"RAS":"N","COMUNE":"RICCO' DEL GOLFO DI SPEZIA","LOCAL":"BOVECCHIO-MONTE BANDARA","ACAR":"LAMA DI LA SPEZIA","ACARCOD":"SP38,SP38","FM":null,"FMCOD":null,"AGE":null,"SVILRE":"29","SVILPLAN":"24","ESTEN":"0","DPOS":"0","DNEG":"-31","DTOT":"31","TC_01":"Gauss Boaga Generiche","latitude":"4889175","longitude":"1559038","DC_01":"95 II NO LA SPEZIA","SC_01":null,"AE_01":"0","QA_01":"420","QC_01":null,"VD_01":null,"IDRO":null,"RILEVATORI":"RIBALDONE G.","GRADORIL":null,"GRUPPI":"G.S.L. A. ISSEL","NOTE":null,"NOTE2":null,"RCS":null,"ITINERARIO":"Cavit\u00e0 molto difficile a ritrovarsi per il suo piccolo ingresso e perch\u00e8 si apre in un bosco con sottobosco intricato. Per raggiungerla \u00e8 bene chiedere informazioni a Bovecchio. Seguire la carrozzabile che da Ricc\u00f2 sale verso S. Cristoforo e Bovecchio; giunti a circa 300 m dal paese di Bovecchio seguire per breve tratto la vecchia mulattiera e quindi risalire direttamente una valletta alberata percorsa da semplici tracce di sentiero per circa 150 m; la grotta si trova a questoi punto tra due alberi vicini e ben visibili dal basso.","DESCRIZIONE":"Si tratta di una cavit\u00e0 ad andamento verticale della profondit\u00e0 di m 31. L'ingresso, assai stretto, \u00e8 rettangolare, quasi trapezoidaledi m 1,1 x 0,75 ed immette in un pozzo di m 1 x 3-4 di ampiezza e che con un salto di m 14 porta su di uno scivolo coperto di terra e ciottoli. Scendendo lungo il suddetto pozzo, dopo solo due metri, si trova in direzione NNE un piccolo vano di 2 x 1,5 con abbondante guano vecchio. Il ripiano al termine dei 14 metri di pozzo precipita in un pozzetto di m 6 chiuso e senza proseguimenti. E' invece possibile scendere pi\u00f9 in basso risalendo lo scivolo di - 14 per qualche metro fino a giungere sull'orlo di un pozzetto a campana profondo m 9,5 col fondo discendente in direzione Est verso una piccola apertura attraverso la quale si accede ad un angusto cunicolo di m 6,5 di lunghezza e di m 4,4 di profondit\u00e0 e diretto a NNE. A questo punto la cavit\u00e0 si fa impraticabile senza chiudersi definitivamente. ","FAUNA":"Nel cunicolo terminale sono stati trovati numerosi esemplari di Duvalius Doriae e piccoli noduli di limonite comuni nelle grotte della zona. Un Hydromantes \u00e8 stato rinvenuto alla base del pozzetto di m 9,5","recordinsert":"2010-07-10 01:30:23","recordupdate":"2015-01-27 22:23:53","username":"admin","userupdate":"gabriellagiordani","marina":"N","archeologica":"N","rischioambientale":"N","chiusa":"N","noteversione":"Fauna, Descrizione e Itinerario da Catasto Zoia","data_verifica":null}
Dati compilazione
Data importazione
10/07/2010
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
gabriellagiordani
Ultima modifica dei dati
27/01/2015

Coordinate:

Bibliografia

1960Pozzo di BovecchioRIBALDONE Giovanni BattistaVisualizza

Schede storiche Issel - Aggiornamento Zoja:


Scarica scheda per l'aggiornamento