Vecchia versione della scheda

Numero 1750 Nome CRIS-CROS, GROTTA Altra denominazione F17 Primo catastatore CHIESA ROBERTO Regione LI Provincia SV Comune PIETRA LIGURE Località PIAN DELLE BOSSE Monte MONTE CARMO DI LOANO Valle VALLE DEL NIMBALTO Area carsica SV24 MONTE CARMO DI LOANO Formazione SPM DOLOMIE DI SAN PIETRO DEI MONTI Età Triassico Medio
Sviluppo reale 40 Sviluppo planimetrico 28 Estensione 22 Dislivello positivo 0 Dislivello negativo 18 Dislivello totale 18
Quota altimetrica 685 Edizione carta 0
Idrologia solo stillicidio Percorribilità FACILE, MA A TRATTI PERICOLOSA GRUPPI Gruppo Speleologico Cycnus (Toirano - SV) Data agg. catastale NOTE Sviluppo Spaziale 70m e Sviluppo Planimetrico 50m considerando alcuni diverticoli non topografati.

Soffia forte: temperatura esterna 20°C / interna 15°C (marzo 2002).
DESCRIZIONE Cavità di origine tettonica con andamento articolato su diaclasi verticali.
L’imbocco di 30 per 90cm immette nella verticale di 4m bloccata da un grande masso incastrato. Un angusto passaggio tra il masso e la volta adduce al P7, nel vuoto, cui segue l’ambiente principale della grotta orientato NE-SW, alto fino a 7m, largo oltre 3m e lungo 12m il cui pavimento è costituito da conoide terrosa mista a pie-trisco, esso si esaurisce in un inghiottitoio fangoso, punto più basso della cavità (-18m). Un traverso a mezza quota, sovrastato da massi incastrati, porta all’ampia finestra che chiude a destra su saletta di 3m per 3m e pro-segue a sinistra con pericolosissimo passaggio tra massi instabili che porta alla diaclasi verticale orientata E-W, larga da 20 a 80cm, alta fino a 10m, percorribile altalenando tra gli slarghi.
ITINERARIO La cavità si apre nel Comune di Pietra Ligure, sulle pendici Sud-Est del Monte Carmo di Loano: passare l’abitato di Verzi - frazione di Loano - e in località “Borgata Chiesa” imboccare la strada asfaltata che si inerpica dietro la chiesa. Passate alcune case isolate la strada diviene sterrata e si esaurisce nell’ampio spiazzo di “Castagna Banca”. Proseguire a piedi seguendo le indicazioni per Rocca dell’Aia, prima su sterrato accidentato poi su sentiero pianeggiante che aggira il versante in direzione Ovest. Lasciarlo in corrispondenza di una piccola dolina alla sinistra e di due evidenti spaccature verticali a destra; la cavità si apre sopra al sentiero, 20m a destra, con imbocco a pozzo. Sequenza pozzi P8 Fauna Osservati geotritoni.
Data importazione Utente che ha inserito i dati admin Utente che ha aggiornato i dati robertochiesa Ultima modifica dei dati 08/07/2013


Torna alla scheda