11/1934

187

GROTTA DI CAPOACA

Altra denominazione
GROTTA DI CAPORACCA
Primo catastatore
CODDE' E.
Regione
LI
Provincia
SP
Comune
LA SPEZIA
Località
CAMPIGLIA-CAPOACA
Monte
MONTE CASTELLANA
Area carsica
SP38 LAMA DI LA SPEZIA

Dimensioni

Dislivello negativo
0
Dislivello totale
0

Posizione ingresso

Latitudine
44.08202 N
Longitudine
9.81025 E
Tipo di coordinate
WGS84 Generiche
Quota altimetrica
200

Valutazione dato
DATO TOTALMENTE FITTIZIO RICAVATO DALLA DESCRIZIONE DELL'UBICAZIONE

Riferimenti a censimenti speciali

Cavità marina
No
Cavità archeologica
No
Rischio ambientale
No
Cavità chiusa
No

Andamento
DISCENDENTE

GRUPPI

G.S.L. A. ISSEL

NOTE:

DESCRIZIONE

E' una grande spaccatura quasi perpendicolare e vi si scende con la fune per un orifizio angusto. L'interno è quasi totalmente occupato da una grande quantità di pietrame in gran parte saldato da concrezioni calcaree.

ITINERARIO

Si apre nel fianco settentrionale della Castellana nella valle di Campiglia a un centinaio di metri sopra il torrente Caporacca

Dati compilazione:
Data importazione
Utente che ha inserito i dati
admin
Utente che ha aggiornato i dati
alessandrovernassa
Ultima modifica dei dati
10/03/2020

Clicca qui per aggiungere altre foto

Schede storiche Issel - Aggiornamento Zoja:


Bibliografia

Scarica il waypoint in formato kml

Coordnate relative ai principali sistemi di riferimento:


GEOGRAFICHE WGS84
lat: 44.08202 lon: 9.81025
lat: 44° 4' 55.272'' lon: 9° 48' 36.9''

Calcola percorso con Google Map Calcola percorso con Openrouteservice Calcola percorso con Openstreetmap
UTM WGS84
northing: 4881302 easting: 564872 zone: 32T
UTM ED50
northing: 4881499 easting: 564955 zone: 32T
GEOGRAFICHE ED50
lat: 44.082982719227 lon: 9.8112705502175
lat: 44° 4' 58.738'' lon: 9° 48' 40.574''
GEOGRAFICHE ROME1940:
lat: 44° 4' 52.912'' lon: 2° 38' 30.394'' Ovest di Monte Mario
GAUSS BOAGA
northing: 4881319 easting: 1564900


Storico modifiche su questa scheda

Allegati:

NUM grotta
187
File
capoaca.png (592.96 Kb | 0 Download)

Descrizione allegato

Articolo del 1919 tratto da "Grotte e Caverne della Lunigiana"