Numero 1596
Nome CONDOTTO SOPRA IL TUVU
Regione LI Provincia IM Comune AQUILA DI ARROSCIA Località RIVA DX RIO FERRAIA Area carsica IM12 PENNAVAIRA - ROCCA DEL BOZZARO
Sviluppo reale 31 Sviluppo planimetrico 31 Estensione 0 Dislivello positivo 1 Dislivello negativo 0 Dislivello totale 1
Latitudine 44°06'23'' N Longitudine 4°28'39'' Ovest di Monte Mario Tipo di coordinate IGM 1:25000 Geografiche M.Mario (OVEST) Edizione 0 Denominazione NASINO 92 III NO Quota GPS 0 Quota altimetrica 765 Quota cartografica 0
GRUPPI G.S.IMPERIESE CAI Data agg. catastale 23/09/2010 NOTE AGGIORNAMENTO AL CATASTO SPELEOLOGICO LIGURE CAVITA' DELL'IMPERIESE DAL N.1501 AL N.1600 LI/IM
Descrizione ed Itinerario da "Carsismo e Grotte dell'Alta Val Pennavaira" (G.Calandri Gruppo Speleologico Imperiese C.A.I.)
DESCRIZIONE Grotticella, ora fossile, legata all'azione erosiva(e di deposito litochimico) di un ruscelletto che è stato intercettato e deviato dallo scavo del tunnel. Si sviluppa su un sistema di litoclasi a direz. ca. NW-SE. Un basso cunicolo con pietrame porta ad un incrocio di piccole diramazioni (una delle quali ritorna all'esterno). DOpo ca. 8 m il condotto si allarga evidenziando una morfologia freatica in volta con successivi approfondimenti gravitazionali. Notevoli i depositi calcitici, specie colate stalattitiche. La galleria, su frattura verticale diviene sempre più stretta sino ad essere impraticabile. ITINERARIO Le grotte della Val Ferraia si raggiungono o seguendo il sentiero che parte all'inizio della strada per la Diga di Ferraia, o da quest'ultima traversando la galleria artificiale, per la condotta, lunga ca. 80 metri.
Da Aquila d'Arroscia (7 km dalll'ex statale n.483 della Valle d'Arroscia) seguendo la rotabile (ca.2 km) per il passo di San Giacomo, quindi continuando in direzione di Caprauna, per quasi 2 km: l'inizio del sentiero è ben indicato. SI scende a destra per ca. 200 m sino al primo bivio (frecce in legno). Si prosegue in discesa traversando un piccolo rio. Il sentiero scende ripidamente con una serie di tornanti e si prosegue lungo la base delle balze sino al grande cavernone dell'Arma Ravinella e poco avanti alla cavernetta vicina.Da qui il percorso continua suborizzontale sino ad un poggetto, per poi scendere nella boscaglia sino alla base della balza per poi salire ripidamente seguendo il tracciato della condotta proveniente dalla diga di Ferraia, al bivio si prosegue in orizzontale lungo la parete sino a portarsi poco prima della galleria artificiale.
All'uscita della galleria artificiale, a sinistra si annalza un deposito di tufo calcareo, alla sommità del quale si apre la cavità
Cavità marina No Cavità archeologica No Rischio ambientale No Cavità chiusa No

Clicca qui per aggiungere altre foto

Coordnate relative ai principali sistemi di riferimento:

UTM WGS84
northing: 4884272 easting: 417926 zone: 32T


GEOGRAFICHE WGS84
lat: 44.10703383 lon: 7.97445577
lat: 44° 6' 25.322'' lon: 7° 58' 28.041''
UTM ED50
northing: 4884469 easting: 418008 zone: 32T
GEOGRAFICHE ED50
lat: 44.108012679186 lon: 7.9755172130153
lat: 44° 6' 28.846'' lon: 7° 58' 31.862''
GEOGRAFICHE ROME1940:
lat: 44° 6' 23'' lon: 4° 28' 39'' Ovest di Monte Mario
GAUSS BOAGA
northing: 4884290 easting: 1417951


Storico modifiche su questa scheda