Numero 445 Data importazione 10/07/2010 Utente che ha inserito i dati admin Utente che ha aggiornato i dati henrydesantis Ultima modifica dei dati 07/10/2012
Nome GROTTA DELL' INGE
Primo catastatore MEIRANA/PASTORINO Regione LI Provincia SV Comune ORCO FEGLINO Località BORAGNI Monte ROCCA NAVA Valle VAL NAVA Area carsica SV32 SAN BERNARDINO - ORCO Formazione PDF PIETRA DI FINALE Età Miocene
Sviluppo reale 9.7 Sviluppo planimetrico 9.6 Estensione 9.6 Dislivello positivo 1.8 Dislivello negativo 0 Dislivello totale 1.8
Latitudine 4895482 Longitudine 447980 Tipo di coordinate UTM WGS84 Generiche Edizione 0 Denominazione 92 I SE FINALE LIGURE Quota GPS 320 Quota altimetrica 320 Valutazione dato POSIZIONAMENTO CON GPS Posizione verificata sul campo da curatore X Andamento ORIZZONTALE Percorribilità FACILE
GRUPPI G.S.L. A. ISSEL
AGGIORNAMENTO CATASTALE: G.S. SAVONESE
Data agg. catastale 30/11/2007 DESCRIZIONE La cavità si sviluppa nel calcare miocenico, detritico organogeno della “Pietra di Finale”. Immersa nella folta vegetazione dei versanti Sud della Val Nava (sponda sinistra idrografica) si apre circa 90 metri ad Ovest della più famosa Arma della Strapatente (Li/SV 210, imbocco Sud) e pressochè alla medesima quota. Caratterizzata da un ampio ingresso ogivale (7 metri di altezza x 9 di larghezza) e profondo circa 4, prosegue con un breve cunicoletto in direzione nord sino a restringersi dimensioni impraticabili dopo circa 5 metri. ITINERARIO Dalla valle Sciusa si sale per strada asfaltata verso Boragni, e superato l'abitato, proseguendo per Orco, al primo tornante destro (circa 200 mt dopo Boragni) si imbocca a sinistra la strada sterrata per le vecchie cave. Dopo un centinaio di metri un sentiero sulla sinistra, dirigendosi a sud, si mantiene in quota per guadagnare la Val Nava. Dopo circa circa 300 metri sulla dx si prende il ripido sentiero che sale all'Arma della Strapatente. Si entra nella cavità che trapassa la mntagna da parte a parte entrando in val Nava. Subito sulla destra un sentiero traversa risalendo il versante sinistro della valle, oltrepassa dopo una cinquantina di metri la Grotta 2^ della Strapatente per poi ridiscendere sul greto del rio. Poco prima di perdere quota, un sentiero poco evidente e infestato dalla vegetazione, risale una decina di metri di quota conducendo sino all'imbocco della cavità.
Cavità marina No Cavità archeologica No Rischio ambientale No Cavità chiusa No
Livello di visibilità dei dati Dati visibili Immagine ingresso

Clicca qui per aggiungere altre foto

Coordnate relative ai principali sistemi di riferimento:

UTM WGS84
northing: 4895482 easting: 447980 zone: 32T


GEOGRAFICHE WGS84
lat: 44.21070557 lon: 8.34885371
lat: 44° 12' 38.54'' lon: 8° 20' 55.873''
UTM ED50
northing: 4895679 easting: 448063 zone: 32T
GEOGRAFICHE ED50
lat: 44.211678491476 lon: 8.3499088282619
lat: 44° 12' 42.043'' lon: 8° 20' 59.672''
GEOGRAFICHE ROME1940:
lat: 44° 12' 36.205'' lon: 4° 6' 11.214'' Ovest di Monte Mario
GAUSS BOAGA
northing: 4895500 easting: 1448006


Storico modifiche su questa scheda