Gestionale speleologico ligure - 23 GROTTA DI SANT'EUSEBIO

www.catastogrotte.net

Numero 23
Nome GROTTA DI SANT'EUSEBIO Altra denominazione GROTTA NR. 1 DI PIAN MARINO
Inserita a catasto da BENSA P. Regione LI Provincia SV Comune FINALE LIGURE Località PIANMARINO Valle VALLE DU RIAN Area carsica SV30 CARPANEA - ROCCA DI PERTI,SV30 CARPANEA - ROCCA DI PERTI Formazione PDF PIETRA DI FINALE Età Miocene
Sviluppo reale 42 Sviluppo planimetrico 42 Estensione 28 Dislivello positivo 3 Dislivello negativo 5.5 Dislivello totale 8.5
Latitudine 4894433.67 Longitudine 445214.88 Tipo di coordinate UTM WGS84 Generiche Edizione 0 Quota altimetrica 287.6 Quota cartografica 300 Valutazione dato posizionamento con GPS + poligonale esterna Posizione verificata sul campo da curatore X Idrologia solo stillicidio Andamento PREVALENTEMENTE ORIZZONTALE Percorribilità FACILE
GRUPPI G.S.L. A. ISSEL
AGGIORNAMENTO CATASTALE (2010): GRUPPO GROTTE BORGIO VEREZZI, GRUPPO SPELEOLOGICO SAVONESE
Data agg. catastale 26/05/2007 NOTE SITO SOTTOPOSTO A VINCOLO ARCHEOLOGICO
H.D.S.
DESCRIZIONE Vasto antro ogivale chiuso da antico muro in pietre con pregevole portale di accesso. La cavità si apre nel calcare miocenico, detrico organogeno della "Pietra di Finale". Geneticamente la cavità è costituita da un vasto salone (20x9 m) cui segue a lato un breve rametto entrambi sviluppatisi lungo due paralele discontinuità tettoniche verticali (direzione Nord-Sud). Il suolo è costituito da un potente accumulo di massi caduti dalla volta che coprono lo strato archeologico situato circa 3 m sotto l'attuale pavimento. Numerosi i ritrovamenti archeologici dal neolitico all'età romana. ITINERARIO Da Finalborgo si prosegue sulla strada per Calice, dopo circa 2 chilometri, si imbocca il bivio a destra per l’abitato di Perti, e superata la piazzatta si prosegue nella valle di Montesordo per altri due chilometri in direzione di Montesordo dove termina la strada asfaltata. Si prosegue per sterrata sino alla piccola chiesetta di San Carlo in prossimità del nucleo di case di Montesordo. Oltrepassata la chiesa sulla destra un sentiero scende a guadare il Rio della Valle, lo si attraversa rinvenendo il sentiero che da Case Buio sale a Pianmarino. Si procede su quest'ultimo in direzione Nord (verso Pianmarino), oltrepassando il bivio per l'Arma Pollera. Nel punto più alto del sentiero, poco prima che ridiscenda verso il vasto prato, si abbandona il sentiero risalendo il ripido versante in direzione EST sino a raggiungere il portale di accesso alla cavità.
Cavità marina No Cavità archeologica Si Rischio ambientale No Cavità chiusa No
Immagine ingresso

Schede storiche:

2019_07_17_23_27_54.pdf

Bibliografia

Coordnate relative ai principali sistemi di riferimento:

UTM WGS84
northing: 4894434 easting: 445215 zone: 32T


GEOGRAFICHE WGS84
lat: 44.20106542 lon: 8.31435395
lat: 44° 12' 3.836'' lon: 8° 18' 51.674''
UTM ED50
northing: 4894631 easting: 445298 zone: 32T
GEOGRAFICHE ED50
lat: 44.202038890178 lon: 8.3154096508967
lat: 44° 12' 7.34'' lon: 8° 18' 55.475''
GEOGRAFICHE ROME1940:
lat: 44° 12' 1.502'' lon: 4° 8' 15.409'' Ovest di Monte Mario
GAUSS BOAGA
northing: 4894451 easting: 1445241


Storico modifiche su questa scheda

Allegati:

NUM grotta 23 File GROTTA di SAN EUSEBIO.pdf (25.51 Kb | 77 Download) Descrizione allegato DECRETO DI VINCOLO ARCHEOLOGICO