Gestionale speleologico ligure - 1595 TANA NELLA GALLERIA ARTIFICIALE

www.catastogrotte.net

Numero 1595
Nome TANA NELLA GALLERIA ARTIFICIALE
Regione LI Provincia IM Comune AQUILA DI ARROSCIA Località GALLERIA RIO FERRAIA Area carsica IM12 PENNAVAIRA - ROCCA DEL BOZZARO
Sviluppo reale 10.5 Sviluppo planimetrico 7.5 Estensione 0 Dislivello positivo 7 Dislivello negativo 0 Dislivello totale 7
Latitudine 44°06'22'' N Longitudine 4°28'39'' Ovest di Monte Mario Tipo di coordinate IGM 1:25000 Geografiche M.Mario (OVEST) Edizione 0 Denominazione NASINO 92 III NO Quota altimetrica 770
GRUPPI G.S.IMPERIESE CAI Data agg. catastale 23/09/2010 NOTE AGGIORNAMENTO AL CATASTO SPELEOLOGICO LIGURE CAVITA' DELL'IMPERIESE DAL N.1501 AL N.1600 LI/IM DESCRIZIONE Dall'ingresso superiore, si percorre la galleria arificiale per ca. 25 m: in volta (a +3,4 m dal pavimento) si apre l'ingresso parzialmente disostruito della cavità. E' una grotticella fossile, su frattura subverticale, a direz. ca. N-S, dovuta all'erosione ed alla dissoluzione delle acque scorrenti lungo il piano della litoclasi. La parte superiore presenta potenti depositi di piccoli ciottoli fortemente arrotondati e terriccio. Il percorso dopo lo stretto ingresso tra i massi risale lungo la stretta galleria ascendente sino ad una stanzetta intasata dai riempimenti. ITINERARIO Le grotte della Val Ferraia si raggiungono o seguendo il sentiero che parte all'inizio della strada per la Diga di Ferraia, o da quest'ultima traversando la galleria artificiale, per la condotta, lunga ca. 80 metri.
Da Aquila d'Arroscia (7 km dalll'ex statale n.483 della Valle d'Arroscia) seguendo la rotabile (ca.2 km) per il passo di San Giacomo, quindi continuando in direzione di Caprauna, per quasi 2 km: l'inizio del sentiero è ben indicato. SI scende a destra per ca. 200 m sino al primo bivio (frecce in legno). Si prosegue in discesa traversando un piccolo rio. Il sentiero scende ripidamente con una serie di tornanti e si prosegue lungo la base delle balze sino al grande cavernone dell'Arma Ravinella e poco avanti alla cavernetta vicina.Da qui il percorso continua suborizzontale sino ad un poggetto, per poi scendere nella boscaglia sino alla base della balza per poi salire ripidamente seguendo il tracciato della condotta proveniente dalla diga di Ferraia, al bivio si prosegue in orizzontale lungo la parete sino a portarsi poco prima della galleria artificiale. Dall'ingresso superiore si percorre la galleria artificiale per ca 25 m: in volta si apre l'ingresso parzialmente disostruito della cavità.
Cavità marina No Cavità archeologica No Rischio ambientale No Cavità chiusa No

Coordnate relative ai principali sistemi di riferimento:

UTM WGS84
northing: 4884241 easting: 417925 zone: 32T


GEOGRAFICHE WGS84
lat: 44.10675605 lon: 7.97445578
lat: 44° 6' 24.322'' lon: 7° 58' 28.041''
UTM ED50
northing: 4884439 easting: 418008 zone: 32T
GEOGRAFICHE ED50
lat: 44.107734904557 lon: 7.9755172114888
lat: 44° 6' 27.846'' lon: 7° 58' 31.862''
GEOGRAFICHE ROME1940:
lat: 44° 6' 22'' lon: 4° 28' 39'' Ovest di Monte Mario
GAUSS BOAGA
northing: 4884259 easting: 1417951


Storico modifiche su questa scheda